Mercoledì 29 Giugno - "Il salotto della Funkeria" di Manu Funk con Carolina Bubbico, Fabrizio Fontana e le ragazze di Restart

Mercoledì 29 giugno dalle 14 su Youtube arriva l'ultima puntata del Salotto della Funkeria, “late show” ideato e condotto dal chitarrista, produttore e cantautore Manu Funk, in collaborazione con Uasc e Coolclub, realizzato nella programmazione Puglia Sounds Producers 2022. Il quarto e ultimo appuntamento ospiterà la cantautrice, pianista e compositrice Carolina Bubbico, le fondatrici di Restart, progetto psicologico per musicisti e addetti ai lavori, e l'artista Fabrizio Fontana.
Dopo i primi tre episodi con Pau dei Negrita, Luciana Lofino (presidente di LeA) e il giovane collettivo MuFu, Antonio Castrignanò, Andrea “Andro” Mariano dei negramaro e l’otorinolaringoiatra Francesca Marra, il progetto Mundial dei tre musicisti Carmine Tundo, Roberto Mangialardo e Alberto Manco, la giovane imprenditrice Gioara Rizzo e Isabella Potì, Head Chef e Co-Owner del ristorante stellato Bros' di Lecce, la quarta e ultima puntata si aprirà e concluderà con Carolina Bubbico, pianista, cantante, compositrice, arrangiatrice che suonerà alcuni brani del suo repertorio insieme alle coriste Chiara Corallo e Aurora De Gregorio. Durante la puntata racconterà anche del nuovo singolo “Quanto ti voglio”, versione italiana del successo dei Tribalistas “Jà sei namorar”, uscito sulle piattaforme digitali il 27 maggio per l’etichetta Sun Village Records e distribuito da Believe. Carolina Bubbico è attiva sulla scena musicale dal 2011 quando esordisce con l’originale progetto in solo “One girl band” che la vede impegnata nell’uso di più strumenti musicali, una loop machine, le percussioni oltre alla voce e al pianoforte. 

Con le sue visioni fuori dagli schemi e la passione per l’arte in tutte le sue forme, a sedere sul divano del cantautore Manu Funk sarà l’artista Fabrizio Fontana che spiegherà la sua idea di “fare arte”. Infatti la sua ricerca artistica fa sempre riferimento ad un processo creativo che non prescinde mai dall’idea di gioco. Il gioco riveste un ruolo di primo piano non solo come metodologia d’azione ma anche e soprattutto come indice di discriminazione sociale e codice d’accesso ad un diverso modo di guardare la realtà. In collegamento ci saranno anche Flavia Guarino e Michela Galluccio di Restart,  progetto nato con l’obiettivo di proteggere musicisti e addetti ai lavori dell’industria musicale, offrendo servizi di supporto psicologico e consulenza individuale o di gruppo. Restart punta ad accogliere le esigenze e i problemi specifici dell’industria musicale, al fine di poter fornire un valido aiuto a ciascun professionista del settore.

 

 

 

 

 

 


Pubblicato il 28/06/2022


Condividi: