Salento - S. O. S. tartarughe

Continuano gli spiaggiamenti - 5 esemplari soccorsi negli ultimi giorni


Salento - S.O.S. Tartarughe marine.


Salento - Continuano gli spiaggiamenti di Tartarughe marine lungo le coste del Salento. Gli ultimi esemplari soccorsi dalla Rete TartaSalento, risultano ferite con ami e soffocate da buste di plastica.  Le tartarughe ricoverate presso il Turtle emergency Center di Calimera (Osservatorio faunistico provinciale di Lecce) provengono da Santa Maria di Leuca, Gallipoli e Otranto. Si tratta di tre giovanissimi e due soggetti adulti, recuperati in alto mare oppure spiaggiati.  L'esemplare di maggiori dimensioni è stato recuperato a Santa Maria di Leuca  e presenta un amo in esofago e lesioni da lenza al lato destro della bocca e alla base della pinna destra.

Tutti gli esemplari sono stati sottoposti alle cure del caso e due di loro hanno cominciato ad alimentarsi spontaneamente. La Rete TartaSalento nasce dalla sinergica collaborazione dell'Osservatorio faunistico provinciale di Lecce, il Museo di storia naturale del Salento, la Lega Navale Italiana - circoscrizione Puglia Sud e Basilicata Jonica e la Cooperativa Hydra.



Chiunque avvistasse una tartaruga marina o qualsiasi altro animale selvatico o esotico in difficoltà può contattare il Museo di Calimera ai seguenti numeri:

3206586558

3206586551

0832875301

 

Pubblicato il 10/05/2011


Condividi: