GRAZIANO GALATONE APRE I FESTEGGIAMENTI DI S. TOMMASO BECKET

GRAZIANO GALATONE APRE I FESTEGGIAMENTI
DI S. TOMMASO BECKET
 
  A una settimana dall’evento, le prime anticipazioni dell’attesissima due giorni di Mottola
 
Tenore, attore e docente di musica. È stato il Capitano Febo in “Notre Dame de Paris”, Cavaradossi in “Tosca Amore Disperato”, Lorenzo il Magnifico nell’opera “Il Principe della gioventù” e, in queste settimane, interpreta il ruolo di Renzo ne “I Promessi Sposi”. È Graziano Galatone, artista poliedrico, ospite d’eccezione dei festeggiamenti patronali in onore di San Tommaso Becket in programma a Mottola il 28 e 29 dicembre 2015. 
L’annuncio del grande ospite di questa edizione 2015 arriva direttamente dagli organizzatori e cioè Comune di Mottola, Chiesa Madre S. Maria Assunta e associazione “don Tonino per Amore” che hanno fortemente voluto Galatone, in queste settimane in scena nei più importanti teatri italiani con l’Opera Moderna dei Promessi Sposi scritta e diretta da Michele Guardì con musiche di              Pippo Flora. E, a Mottola, porterà in esclusiva il “Padre Nostro” tratto proprio da questo lavoro. Ma il suo concerto spettacolo di lunedì 28 dicembre (ore 19.30 nella Chiesa Madre, ingresso gratuito) sarà anche molto altro. Con il recital live “Melodia” renderà infatti omaggio alle arie classiche e alle più celebri canzoni italiane e internazionali, interpretate in chiave moderna. 
Con la sua voce straordinaria incanterà il pubblico con un repertorio che toccherà brani come “Il tempo delle Cattedrali” e “Bella” (tratti dall’opera Notre Dame de Paris), “Vento” (da Tosca di Lucio Dalla), passando per “Nessun Dorma”, “Caruso”, “Con te partirò” e la suggestiva “Ave Maria” di Gounoud. Immancabili, infine, alcuni brani natalizi. “Uno spettacolo unico nel suo genere- fa sapere Graziano Galatone- che si caratterizza per eleganza e suggestioni e sicuramente saprà coinvolgere gli ospiti presenti”. 
Il giorno successivo, martedì 29 dicembre a partire dalle ore 16, l’evento prosegue: si incontreranno fede e folklore, spettacolo e devozione, tra sbandieratori, artisti di strada e la tradizionale celebrazione eucaristica, con annessa consegna delle chiavi. Anche questo secondo appuntamento si preannuncia particolarmente emozionante. 
“Abbiamo scelto di intitolare questa edizione dei festeggiamenti patronali ‘Tommaso Becket, Storie di Vescovi e di Santi’ perché sarà un momento di fede, in cui non mancheranno altre sorprese”. Così gli organizzatori che, a circa una settimana dal grande evento, sono in grande fermento per gli ultimi dettagli del programma. “Vi aspettiamo a Mottola- concludono- per due giorni di grande festa da vivere insieme”. 
 
 
 
 

Pubblicato il 21/12/2015


Condividi:

Articoli correlati