Mercatino Stagionale di Santa Maria di Leuca: il TAR dà ragione al Comune

La sentenza ha disposto lo sgombero dell’area mercatale sul Lungomare Cristoforo Colombo

Si è conclusa l’annosa vicenda che vedeva schierati il Comune di Castrignano del Capo, da un lato e i commercianti titolari dell’autorizzazione al posteggio nel piazzale a valle del Lungomare Cristoforo Colombo, dall’altro.

Verificato, infatti, che la Concessione Demaniale Marittima della Regione Puglia al Comune era scaduta il 31 dicembre 2007, senza esser più rinnovata, il TAR di Lecce ha rigettato le richieste illegittime dei commercianti, ordinando lo sgombero dell’area pubblica all’interno del Mercatino Stagionale di Santa Maria di Leuca, come già fatto nel luglio del 2018, sulla base della deliberazione del Consiglio Comunale di Castrignano del Capo n. 6 del 28.2.2018.

L’interesse economico derivante da detta attività non è stato ritenuto prioritario rispetto alle problematiche legate al traffico e alla viabilità, nonché alla sicurezza e incolumità pubbliche, rilevate dalla Polizia Municipale attraverso una “relazione di analisi criticità area mercatale”.

È stata riconosciuta dal Comune la necessità dei commercianti a proseguire la loro attività economica e prospettata la possibilità di adibire un altro luogo ad area mercatale.

Inoltre, riconosciuta la vocazione turistica della Marina di Leuca, si provvederà ad utilizzare il finanziamento del GAL di 135mila euro per bonificare e rigenerare l’area demaniale in questione.

Pubblicato il 24/11/2020


Condividi: