Leuca - Via libera dal Tar al nuovo lido

Nessuno stop ai lavori per lo stabilimento balneare

 


 Lido «Solemare» via libera dal Tar al nuovo lido


Leuca: Nessuno stop per lo stabilimento balneare «Solemare». Lo ha deciso la prima sezione del Tar di Lecce, presieduta da Aldo Ravalli , che ha respinto l’istanza cautelare di sospensione di una concessione demaniale, rilasciata insieme a un permesso per realizzazione di uno stabilimento balneare a ridosso del lungomare Cristoforo Colombo. 
Si tratta del nuovo stabilimento di cui sono in corso i lavori di realizzazione, posto tra i due già esistenti del Lido Azzurro e Lido Giulia. I lavori, che hanno riguardato l’apposizione di pedane e paletti metallici sugli scogli, hanno scatenato le proteste dei residenti che avevano creato un comitato spontaneo raccogliendo circa 1500 firme per bloccarli. Il Tar ha invece ritenuto infondate le censure sollevate dai frontisti, difesi dall’avvocato Gabriella Spata, accogliendo le tesi difensive della società Solemare, rappresentata in giudizio dai legali Ernesto Sticchi Damiani e Saverio Sticchi Damiani. Veniva contestata soprattutto la modalità per il rilascio della concessione. «Il tribunale amministrativo», è il commento dei legali dello studio Sticchi Damiani, «ha affermato che la domanda di concessione demaniale avanzata nel 2007 va qualificata come rinnovo, come tale espressamente consentito dalla legge, della concessione già rilasciata nell’ottobre 2006 e non come nuova istanza, contrariamente a quanto sostenuto dalle parti ricorrenti. Ciò comporta la legittimità del rinnovo stesso, a partire dal 2007 e per la durata di sei anni, anche in considerazione della precarietà delle opere realizzate. Secondo i giudici leccesi non risultano sussistenti neppure le esigenze cautelari, ma è stato ritenuto meritevole di tutela l’interesse all’avvio dell’attività produttiva». 
 
 fonte: gazzetta del mezzogiorno
  
  
Forum di discussione
 

Pubblicato il 11/05/2009


Condividi: