Leuca: su TARSU, immondizia e degrado urbano

Leuca: su TARSU, immondizia e degrado urbano ...

 

Da alcuni giorni, a cura dell'Amministrazione locale, in tutto il territorio comunale sono stati affissi dei manifesti dal titolo "Fare di necessità virtù". Il contenuto riguarda la tassa Tarsu del corrente anno ed alcune delucidazioni sull'aumento della tassa stessa.

Non è nostro compito commentare lasciando ai lettori  libertà di opinione, ma l'argomento ci permettere di pubblicare delle segnalazioni (lettere e fotografie) pervenute in redazione durante l'estate 2012.

Uno sforzo maggiore per tenere pulito il territorio e ben funzionanti le strutture esistenti è quello che si chiede.

------------------------------------------------------------------------------
 

 

Riceviamo e pubblichiamo Il volantino (datato maggio 2012) a firma Salvatore Schina

                                                                                                                     L'aumento della Tarsu è illegittimo


Con delibera di giunta n.47 del 29/03/2012, pubblicata il 30/04/2012, l’Amministrazione Comunale di Castrignano del Capo ha approvato l’aumento della TARSU (tassa sulla spazzatura) nella misura del 50% sia sulle civili abitazioni sia sui locali adibiti ad attività produttive. Per gli studi professionali l’aumento è del 60%.  
Tale provvedimento scaturisce dalla decisione della Giunta Comunale di estendere il servizio di raccolta differenziata nella Marina di Leuca e quindi dalla necessità di reperire i fondi per finanziare tale servizio.
 E’ opportuno richiamare brevemente i fatti sui quali si innesta l’atto amministrativo.  
La Monteco srl gestisce i servizi di igiene urbana sul territorio di Castrignano a partire dal 1° Luglio 2008.
Il progetto-offerta grazie al quale la ditta Monteco è risultata aggiudicataria dei suddetti servizi, a fronte di un canone di circa 700.000,00 euro annui, prevede la raccolta ed il trasporto in discarica dei rifiuti solidi urbani, una serie di servizi complementari che per brevità ometto di dire e l’impegno a conseguire una percentuale di raccolta differenziata nella misura minima del 38%. Lo stesso progetto prevede l’espletamento di una raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale, fatta eccezione per la Marina di Leuca, dove, durante il periodo estivo, è prevista la raccolta c.d. passiva, (con l’ausilio dei tradizionali cassonetti), a causa del traffico che rende difficoltose le operazioni di raccolta capillare.
Dall’inizio del servizio ad oggi, la ditta Monteco ha realizzato le seguenti percentuali di raccolta differenziata: anno 2008: 7,01%; anno 2009: 10,62%; anno 2010: 9,49%; anno 2011: 10,42%; I° trimestre anno 2012: 12,25%.
Di fronte all’inclemenza di tali numeri, poco più di un mese fa, la Regione Puglia ha commissariato  il servizio di raccolta differenziata del Comune di Castrignano.
Ora, al fine di potenziare tale attività di raccolta, l’Amministrazione Comunale, anzichè  richiamare la ditta Monteco ad un rigoroso rispetto degli oneri contrattuali (sarebbe la prima volta), o comminare a quest’ultima una serie di sanzioni  (dettagliatamente previste nel capitolato) ha deciso di “premiarla” ,  affidandole, senza gara, l’estensione della raccolta differenziata nella Marina di leuca, per la modica cifra di trecentomila euro. E per reperire tali risorse ha pensato bene di aumentare la TARSU del 50- 60% agli ignari cittadini di Castrignano.
Appare superfluo rilevare che non si possono scaricare sui cittadini responsabilità altrui. Nel caso di specie, della Monteco srl che non adempie la propria obbligazione e dell’Amministrazione Comunale che non vigila, né pretende, l’esatto adempimento della controprestazione.
Già nel 2008, con determina dirigenziale n.672 del 28 Luglio, è stato affidato direttamente alla ditta Monteco un contributo provinciale per eseguire il <<progetto di miglioramento della raccolta differenziata per gli abitati costieri interessati da notevole flusso turistico>>, col risultato che, in quell’anno, il dato della raccolta differenziata, piuttosto che aumentare, è diminuito di oltre sette punti rispetto all’anno precedente. (si veda www.rifiutiebonifica.puglia.it)
La suddetta delibera, oltre ad essere eticamente deprecabile, è ILLEGITTIMA sia nella forma, poichè spetta al Consiglio Comunale e non alla Giunta fissare l’aliquota del tributo sui rifiuti, (si veda Cass. n.14376/2010), sia nella sostanza, in quanto non si può acquistare due volte lo stesso servizio.            
Anche questa Maggioranza prosegue sulla strada degli accertamenti ai piccoli contribuenti e degli aumenti delle tariffe. Dalle tariffe di ormeggio nel Porto Turistico di Leuca, a quelle della TARSU, in attesa dell’IMU.                                                  
E’ davvero singolare l’atteggiamento di questa Amministrazione Comunale che decide di “regalare” trecentomila euro a chi, obiettivamente, ha danneggiato il nostro Comune, e minaccia di chiedere i danni al sottoscritto che nell’espletamento delle funzioni di consigliere comunale, nel 2010, ha cercato, invece, di difendere gli interessi dell’ente pubblico, denunciando una serie di illegalità nella gestione del Porto Turistico.
Questa Maggioranza, infatti, (qualche mese fa), è intervenuta nel giudizio civile pendente tra il sottoscritto e la soc. Igeco per sostenere le ragioni di quest’ultima e, addirittura, affermare che Salvatore Schina: <<ha leso la credibilità, l’autorità e l’autorevolezza dell’Amministrazione Comunale tanto da aver arrecato un danno all’immagine del Comune e da legittimare oggi quest’ultimo a promuovere azione di responsabilità verso l’ex amministratore>> ..!!!!!
P.S. Si invita e diffida l’Amministrazione Comunale a revocare IMMEDIATAMENTE la  delibera di giunta n.47 del 29/03/12, nonché ogni atto conseguente o presupposto, con  avvertenza che, in difetto, sarà esperita ogni azione a salvaguardia dell’interesse Collettivo. 
                                                                    
Castrignano del Capo lì

06/05/2012                                                                       Salvatore Schina
 

In allegato : il manifesto, le foto ed i commenti di lettori e  turisti.

Pubblicato il 20/09/2012


Condividi: