Leuca - Statua della Madonna nei fondali del mare di Leuca

Posizionata dal Diving Salento Sailing nei fondali di Punta Meliso

Una statua in fondo al mare di Leuca 

 Nei fondali di Punta Meliso


 Si può “vedere” sott'acqua anche quando la vista non c’è più o non c’è mai stata. Si può essere subacquei, si può fare turismo subacqueo, si può vedere  l'arte con le mani anche in immersione.  Per esplorare un fondale marino ci basta  il palmo di una mano, capace di comunicare in tempo reale la rotta, per far si che si possa  provare  emozioni esplorando un nuovo mondo. I primi visitatori ad inaugurare la statua raffigurante una Madonna alta 3 metri saranno i subacquei  non vedenti dell’associazione Albatros progetto Paolo Pinto venerdì 19 Giugno 2009 alle ore 9,30.  La statua è stata immersa  grazie  all’idea di Gianluca Cassano del diving Salento Sailing alla collaborazione  del Comandante Giovanni Scattola della Capitaneria di Porto di Gallipoli,  ed il  Moto pontone Eliseo di Bari, così  da oggi i fondali di Punta Meliso  sotto il Faro di Leuca, nel punto di incontro tra il Mar Ionio e il Mar Adriatico  si arricchiscono  di una nuova attrattiva, tra le pareti che la circondano  ricche di colonie di Astroides e Parazoanthus  Axinellae e di pesce pelagico.” Il paradiso di molti sub”I subacquei non vedenti provenienti da più parti d’Italia, insieme allo staff degli istruttori e guide dell’ associazione Albatros progetto Paolo Pinto, dal nome del campione del mondo di nuoto di gran fondo  che nel mare del Salento detiene ancora un record imbattuto della traversata  (da Castro Marina a Fanos prima isola greca in 42 ore e 45’) depositeranno una corona in sua memoria.

 fonte: ilpaesenuovo.it
 

Pubblicato il 14/06/2009


Condividi: