Leuca - Riaperta la Pro Loco di Leuca

Villa Fuortes ritorna agibile

 SANTA MARIA DI LEUCA  -  DOPO LA CHIUSURA, IL COMUNE CONCEDE IL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ALL’ASSOCIAZIONE
PRO LOCO DI LEUCA

Villa Fuortes ritorna agibile ma i Nas chiudono il bar «Lupo di mare». 


 Leuca - È stato firmato lo scorso 19 marzo, dal responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Castrignano del Capo, l’architetto Lucio Ricciardi, il certificato di agibilità richiesto dalla Pro loco diretta da Maria Luisa Sangiovanni .  Lo scorso 11 febbraio, infatti, al termine di una disputa sulle carenze igienico-sanitarie tra Pro loco e Giuseppe Petese (titolare del bar sito in una dipendenza della villa), il Comune aveva preso la decisione di diffidare dall’utilizzo dei locali sia l’associazione che l’esercente, dichiarando inagibile la storica villa risalente al 1870.  Una dimora storica affacciata sul mare, eretta sul lungomare Cristoforo Colombo e ricca di manufatti artistici come un pavimento mosaicato.  Il Comune puntava l’indice sulla mancanza di un pozzo nero collegato alla rete dinamica idrica e sulla conformità dell’impianto elettrico nella sede del sodalizio. Ottenuti i certificati, la Sangiovanni è stata autorizzata a utilizzare l’immobile relativamente alla sub particella 2. 
Non si può dire altrettanto per la sub particella 3, dove insiste il bar chiuso a seguito di un sopralluogo del nucleo antisofisticazioni lo scorso 17 marzo.  «Questa è una persecuzione – è stata la protesta di Petese – nonostante abbia tutti i certificati in regola, mi viene di fatto vietato l’esercizio dell’attività».

mauro ciardo

Pubblicato il 26/03/2010


Condividi: