Leuca - Porto Turistico

Entra nel vivo il progetto di riqualificazione


Porto Turistico:  entra nel vivo il progetto di riqualificazione


 S. M. di Leuca. Pronti a partire i lavori per la riqualificazione dell’area portuale. Ammonta a due milioni e mezzo di euro il finanziamento previsto per i lavori di recupero e rilancio del porto. Risorse che saranno totalmente messe a disposizione dalla Porto turistico, membro di maggioranza della società mista di cui è partner il Comune di Castrignano del Capo. L’altro giorno è stato pubblicato il bando (con scadenza il prossimo 15 aprile) per lo svolgimento dei lavori del primo stralcio, che riguardano la costruzione di banchine e la fornitura dei pontili galleggianti per l’allestimento dei posti barca. Altri interventi saranno il completamento della banchina di riva, la realizzazione degli impianti a servizio dell’attuale molo per lo smaltimento delle acque di prima pioggia e di lavaggio, l’installazione di impianti di aspirazione delle acque di sentina e delle acque nere delle imbarcazioni, la collocazione di pontili disposti su pali lungo la linea di costa nella parte est del porto, e di pontili galleggianti radicati a questi moli. Si avvia dunque la fase di ristrutturazione integrale dell’area, data in concessione dalla Regione Puglia, per cinquant'anni, alla Porto turistico. Una storia travagliata quella del porto leucano, che ora punta a far valere la sua posizione privilegiata nelle rotte del diportismo internazionale. Risalgono allo scorso novembre gli scontri (con cinque feriti) tra i vecchi e i nuovi titolari della concessione, che si conclusero con un accordo siglato in Prefettura. Intesa che prevedeva le garanzie per la riserva delle banchine destinate ai pescherecci, l’ing resso del nuovo concessionario, il mantenimento del posto di lavoro delle vecchie maestranze e l’avvio delle opere di riqualificazione.

mauro ciardo

Pubblicato il 20/03/2009


Condividi: