Leuca – Porcinara e Punta Ristola, una vergogna senza fine

Leuca – Porcinara e Punta Ristola, una vergogna senza fine

 

Che a Leuca non si sia mai stati in grado di  valorizzare le tante attrattive naturali e storiche è ormai cosa risaputa e oseremmo dire patologica. Non bastano certo una miriade di barche che trasportano migliaia di turisti  a visitare le grotte marine per dire di essere riusciti a sfruttare o, meglio, ottimizzare le risorse turistiche locali.  Così come sarebbe troppo semplicistico e banale sintetizzare l’aspetto “grotte” in due sole righe senza  argomentare con la dovuta attenzione il fenomeno.

Non è questo lo scopo di questa  denuncia e forse quello  che le immagini allegate andranno a mostrare farà ancora più male e dovrebbe, si spera, far riflettere su alcuni aspetti fondamentali: la mancanza assoluta di interesse verso le problematiche del territorio e dei beni artistico-culturali della zona, l’incapacità cronica nel  valorizzarli, l’assenza di operatività anche verso le questioni più semplici ed evidenti.  Le foto documentano lo stato attuale della recinzione della via  panoramica su Punta Ristola, delle scale di accesso alla zona archeologica “Porcinara” e la recinzione (!) della zona interdetta al pubblico perché dichiarata pericolante (e messa in sicurezza (!) prima dell’estate 2015). E il pessimo stato delle strutture citate non è dovuto a fenomeni atmosferici degli ultimi giorni ma esisteva già da prima dell’ estate appena passata. Certo questa situazione poteva essere resa nota pubblicamente – per chi non se ne fosse accorto - anche prima, magari durante il grande affollamento di bagnanti, turisti e curiosi che hanno  frequentato queste zone ma fino all’ultimo  abbiamo sperato che qualche amministratore capitasse in quei luoghi “per caso” o che una delle tante segnalazioni fosse arrivata ai vigili urbani o a chi amministra con tanto amore (?) uno dei più bei posti d’Italia.

Niente di tutto questo, nessun intervento, nessun lavoro di messa in sicurezza delle scale o delle tante parti della staccionata divelte o completamente mancanti. E ringraziando la buona sorte non sono stati segnalati incidenti di grave entità. Vi lasciamo alle immagini, sperando che ognuno possa trarre le sue conclusioni sulla qualità della gestione della cosa pubblica.  Con l’auspicio che gli  amministratori si  rendano conto che con poco si potrebbe ottenere molto in termini di funzionalità e immagine, e che si rendano conto della delusione di tutti coloro che avendoli  delegati per il governo del territorio  hanno visto solo incuria e disinteresse per Leuca.

staff leucaweb

link

Pubblicato il 20/10/2015


Condividi: