Leuca - Otto migranti dispersi, in corso le ricerche in mare

Erano su una piccola imbarcazione

Otto migranti dispersi al largo di Leuca
Erano su una piccola imbarcazione:erano partiti in 12
Sono tutti di nazionalità libica:le ricerche sono in corso

 



Leuca -  Otto migranti risultano dispersi al largo di Santa Maria di Leuca dopo che la loro piccola imbarcazione, con a bordo altre quattro persone tratte in salvo, è naufragata a circa sei miglia dalla punta del Salento, tra Leuca e Torre Vado.

IL SOCCORSO - Le operazioni di soccorso sono coordinate dalla Capitaneria di porto di Gallipoli. È stato uno dei quattro sopravvissuti - nordafricani come le altre persone che erano sul natante - a riferire parlando in francese il numero delle persone disperse. I quattro, a quanto si è appreso, vengono trasferiti a bordo di una motovedetta nel porticciolo di Leuca. Le condizioni del mare nella zona sono buone e il vento, al momento, è debole anche se nel pomeriggio sono attesi rinforzi da tramontana.

L'IMBARCAZIONE - A poca distanza è stata trovata la piccola imbarcazione, lunga appena 5 o 6 metri, in resina, semiaffondata. Uno dei quattro superstiti, tutti di nazionalità libica, ha riferito ai soccorritori che erano partiti in dodici. L'allarme e' stato lanciato verso le 7 di stamattina. Non è chiaro il motivo del naufragio, se si sia trattato di una avaria al motore oppure se la barca abbia cominciato a imbarcare acqua. Quasi certamente non sono partiti dalle coste del nord africa, viste le dimensioni dell'imbarcazione.

LE RICERCHE - Proseguiranno anche in nottata, se le condizioni meteo-marine lo consentiranno, le ricerche dei sette immigrati dispersi nel naufragio - avvenuto a cinque miglia da Santa Maria di Leuca - del piccolo scafo a bordo del quale vi erano 11 persone. Gli immigrati tratti in salvo - due si dichiarano libici, uno afghano ed un altro tunisino - sono stati ricoverati per accertamenti nell'ospedale di Tricase . Le loro condizioni non destano preoccupazioni. Nelle ricerche - coordinate dalla Capitaneria di porto di Gallipoli e dalla Guardia costiera di Bari - sono impegnati un aereo della Guardia Costiera e due elicotteri, uno della Guardia di finanza e l'altro della Marina, due motovedette ed un gommone della Guardia costiera di Gallipoli, una motovedetta ed un gommone della Guardia di finanza, una motovedetta della polizia.

Redazione Online corrieredelmezzogiorno


dalla Repubblica di Bari

Pubblicato il 19/06/2012


Condividi: