Leuca - lotta all'inquinamento

Controlli al tappeto su tutto il territorio comunale

 CASTRIGNANO DEL CAPO CONTROLLI A TAPPETO SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE. SI COMINCIA DA LEUCA


Stop all’inquinamento - aperta la caccia agli scarichi illeciti


Leuca -  Linea dura del Comune contro gli scarichi illegali dei pozzi neri. L’amministrazione comunale di Castrignano del Capo, guidata dal sindaco Antonio Ferraro, parte in pole position nella lotta contro l’inquinamento marino dopo gli allarmi lanciati dalle associazioni ambientaliste per la presenza di schiume lungo la costa.   Nei giorni scorsi, va ricordato, in molte località rivierasche del Salento si era diffuso l’allarme, data la presenza di chiazze giallastre e marroni che avevano fatto temere a un inquinamento causato dai depuratori. L’Arpa, dopo i prelievi in mare, ha constatato che la sostanza galleggiante altro non era che mucillagine, comparsa in modo del tutto naturale e poi sparita dopo i venti di maestrale di una settimana fa. La marina di Leuca era stata investita del problema solo marginalmente, forse a causa delle diverse correnti marine che la interessano, e rassicurazioni in merito erano giunte l’8 luglio dalla stessa agenzia regionale, con un documento a firma del tecnico Grazia Africa.   L’altro giorno il primo cittadino ha fatto affiggere un manifesto nel comune capoluogo, nelle frazioni e nelle marine, rassicurando turisti e residenti sulla balneabilità delle acque. Ora si passa al contrattacco, obbligando tutte le utenze domestiche dotate di pozzo nero a mettersi in regola allacciandosi alla pubblica fognatura. Ferraro ha richiamato un provvedimento da lui firmato il 14 maggio 2008, dove si ravvisava l’urgenza di tali operazioni. Ora non è più il tempo delle attese e già da ieri un pool di agenti di polizia municipale ha ricevuto l’incarico di procedere al controllo dei pozzi, a caccia di eventuali scarichi illeciti nel sottosuolo. Tra le prime località a essere controllate sarà Leuca e in particolare le abitazioni più vicine alla costa.  
 

m.c.
 
  
  
   
 
 

Pubblicato il 19/07/2009


Condividi: