Leuca - Il TAR legittima Lido Samarinda

Respinto il ricorso dei residenti

 LEUCA -  RESPINTO IL RICORSO DEI RESIDENTI
  Il Tar legittima il lido «Samarinda» 

Leuca -   Lo stabilimento balneare è legittimo e il Tar respinge il ricorso dei residenti.  
Si è conclusa con la vittoria dei titolari dello stabilimento «Samarinda», ubicato a ridosso del lungomare Cristoforo Colombo, la battaglia giudiziaria avviata da un gruppo di undici proprietari di abitazioni che affacciano sullo stesso tratto di mare. I frontisti contestavano la concessione demaniale rilasciata nel giugno 2007 dal responsabile del Demanio marittimo del Comune e una serie di autorizzazioni tra cui quella paesaggistica, oltre ai permessi a costruire. In particolare i proprietari, rappresentati dagli avvocati Federica Guariglia e Maria Gabriella Spata, puntavano l’indice su una presunta variazione del tratto di costa, apparsa lineare dopo l’installazione delle pedane. Inoltre, stando alle lamentele, la vicinanza dello stabilimento alla foce del canale San Vincenzo e l’inedificabilità entro 150 metri non consentivano la nascita del nuovo lido. Lo scorso febbraio, al momento della collocazione dei paletti sulla scogliera scoppiarono le proteste con la costituzione di un comitato e l’avvio di una raccolta di firme. Il Tar, però, ha considerato legittimo tutto il procedimento autorizzativo, accogliendo le ragioni dei titolari difesi dai legali Ernesto Sticchi Damiani e Saverio Sticchi Damiani.

Pubblicato il 08/12/2009


Condividi: