Leuca - Guardia Costiera blocca i lavori del porto turistico

Il mezzo nautico utilizzato ha le licenze scadute

Leuca -  La Guardia Costiera blocca i  lavori del porto turistico 


Dovevano iniziare ieri i lavori di installazione di una passerella di 180 metri per collegare i pontili galleggianti della porto turistico di Leuca all’attigua struttura portuale diportistica. L’unità appoggio ha i certificati di sicurezza scaduti. 

Lavori da effettuarsi con mezzo nautico omologato per attività professionale e con equipaggio anch’esso specializzato. Il controllo eseguito dai militari della guardia costiera di santa Maria di Leuca (le) all’imbarcazione da utilizzarsi per i predetti lavori abbia fatto emergere gravi irregolarità  che hanno pertanto impedito l’inizio delle operazioni. La Guardia Costiera ha infatti accertato che la motobarca in questione, il cui armatore risulta una nota ditta operante da tempo in ambiti portuali, aveva i certificati di sicurezza scaduti da oltre un anno nonché altre irregolarità che hanno comportato l’elevazione di sanzioni amministrative per un totale di 400 euro nonché il fermo dell’unità fino all’intervento del registro navale ed al rilascio del documento di sicurezza da parte della stessa capitaneria di porto che esperirà, a sua volta, gli accertamenti sulle dotazioni di sicurezza.

È bene, inoltre, evidenziare che, in caso malaugurato di sinistro, le compagnie assicurative non rispondono quando l’armatore ha fatto scadere i certificati di sicurezza della propria nave.  Pertanto l’azione preventiva  della guardia costiera, oltre che tutelare le esigenze di sicurezza dell’equipaggio, della sicurezza della navigazione e della tutela dell’ambiente marino in generale,  in ultima analisi va a tutelare anche la posizione dell’armatore stesso inadempiente.

 

Pubblicato il 21/05/2009


Condividi: