Leuca - Estate 2012, proposte e speranze

Leuca - Estate 2012, proposte e speranze ...

Liberi pensieri sull'estate 2012


 

 

Riprendiamo il discorso da dove lo avevamo interrotto a fine settembre 2011…belle giornate di sole, caldo, tanta voglia di mare e consuntivo sui primi mesi di nuova amministrazione. Allora avevamo parlato  “…del bicchiere mezzo pieno … o mezzo vuoto, in dipendenza da come si volevano vedere, interpretare o giudicare le prime mosse della nuova amministrazione comunale."

 

Si era detto:

 

  • Poco il tempo tra le elezioni ed il via  della “bella stagione 2011” per poter programmare “seriamente” eventi e manifestazioni ma tuttavia si sono registrati segnali positivi con il varo di un “calendario” (pessima la scelta grafica, ndr) con spettacoli ed eventi in genere  piacevoli ma – vecchio vizio – mal pubblicizzati.
  •  Lodevole l’iniziativa dell’apertura programmata della cascata monumentale ma – anche in questo caso  – quanti erano a conoscenza delle date prefissate?
  • Una conferma le sagre di luglio ed agosto, ormai entrate nel calendario provinciale come tra le più attese dai villeggianti.
  • Ben organizzata la Notte Bianca con l’impegno dei ragazzi dell’associazione leucart – eventi.

 

Ma si era anche sottolineato che quanto realizzato era ancora troppo poco per far di Leuca una delle regine del Salento o – addirittura – una delle 5 perle d’Italia !!!. Per il 2012 non ci saranno più alibi.

 È  trascorso un anno! Dodici mesi di nuova amministrazione tra speranze di cambiamento, euforia per l’arrivo di una donna al palazzo del governo locale, progetti per un futuro migliore. Ma a conti fatti  dopo 365 giorni di nuova amministrazione cosa ricordiamo?

Sicuramente una partenza con il “botto”: pulizia delle spiagge, manutenzione delle scuole comunali (con la partecipazione preziosissima dei genitori),  manutenzione dell’edifico del Comune, lavori nella frazione di Giuliano. Poi, come per una sorte di letargo invernale ed un fisiologico appagamento dopo la “vittoria” elettorale, gli interventi pubblici sono drasticamente diminuiti, salvo risvegliarsi con l’arrivo della primavera...

Certo, il lavoro “burocratico – amministrativo” non sarà mancato durante questo lungo inverno ma si vorrebbe a gran voce un deciso rilancio di LEUCA! Nel 2011 si parlava di  crisi! Oggi la  crisi è ancora più evidente…. ma ricordando che  Il Comune di Castrignano -  con Leuca in primo piano -  per la maggior parte dell’anno vive  di turismo e le possibili entrate finanziarie provengono  sempre dal turismo (oltre che dalla temutissima IMU), allora ci si chiede: tenuto conto delle difficoltà del momento, crisi, tasse, ecc, ecc, il Comune avrà studiato – per tempo! – una giusta strategia che possa  catturare e far soggiornare per più giorni il turista a Leuca? Dopo anni di ritardi, errori, mancate collaborazioni tra enti pubblici e privati, mancata valorizzazione delle risorse territoriali ed umane del luogo, ci sarà finalmente una stagione estiva degna di una località turistica che vorrebbe “primeggiare” tra quelle del Salento … e non solo?

In molti ci auguriamo che l’estate 2012 possa essere diversa, ma il tempo stringe la “bella stagione” è ormai iniziata. A chi governa il compito di sorprendere tutti con un programma sobrio ma ben definito, che coinvolga tutte le frazioni del comune e possa, una volta per tutte, rendere giustizia ad una delle più belle località del sud Italia.

 È chiedere troppo?

 

 Rispondi al sondaggio: estate 2012 a Leuca vorrei ... link

 

Pubblicato il 27/06/2012


Condividi: