Leuca , ancora sbarchi. In salvo undici migranti

Leuca , ancora sbarchi. In salvo undici migranti

Arrivati in tarda serata Santa Maria di Leuca: sono di nazionalità siriana. Alcuni di essi, trovati in stato di ipotermia sono stati affidati ai sanitari

fonte: corrieredelmezzogiorno.it

di Antonio Della Rocca

 

Leuca - Continuano gli sbarchi di migranti non regolari sulle coste salentine. Undici persone di probabile nazionalità siriana sono state soccorse dalla Guardia costiera a circa 45 miglia a sud di Santa Maria di Leuca mentre navigavano a bordo di una imbarcazione da cui era partita una richiesta di soccorso. A causa delle cattive condizioni meteorologiche, la motovedetta della Capitaneria di porto di Gallipoli non ha potuto agganciare e trainare il natante e si è quindi reso necessario eseguire trasbordare i migranti che sono giunti in tarda serata nel porto di Santa Maria di Leuca.

Le condizioni

Alcuni di essi, trovati in stato di ipotermia, sono stati affidati ai sanitari per le cure del caso. Le operazioni di soccorso sono state coordinate dalla Direzione marittima di Bari che ha fatto intervenire la motovedetta della Capitaneria di porto di Gallipoli di stanza presso l’Ufficio circondariale marittimo di Otranto e un velivolo della Guardia costiera decollato da Pescara. I migranti sono stati condotti nel centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto. La squadra investigativa interforze ha avviato gli accertamenti di polizia giudiziaria per verificare, tra l’altro, se tra i migranti ci siano anche gli scafisti. Il 31 dicembre scorso, 796 migranti in larga parte siriani, tra cui donne e bambini, arrivarono nel porto di Gallipoli a bordo del mercantile Blue Sky M battente bandiera moldava da cui era partita una richiesta di soccorso mentre era in navigazione nel Canale d’Otranto.

 

Pubblicato il 17/01/2015


Condividi: