Leuca - A piedi da Veglie a Leuca per vivere il vero Salento

Dal 15 al 25 giugno. Camminata - evento lunga 11 giorni

 UNA CAMMINATA-EVENTO LUNGA 11 GIORNI PER PROMUOVERE IL TURISMO E LA MOBILITÀ SOSTENIBILE E RISCOPRIRE LO SPIRITO D’ACCOGLIENZA
  A piedi da Veglie a Leuca per vivere il vero Salento 

Leuca - Da Veglie a Santa Maria di Leuca, rigorosamente a piedi, per promuovere il turismo e la mobilità sostenibile, senza dimenticare la cultura dell’accoglienza.  «Salento in movimento lento» è a dir poco eccezionale nella sua semplicità. Una camminata-evento lunga 11 giorni tra terra e mare, organizzata da “Oikos, il periodico per uno stile di vita sostenibile” mettendo in relazione realtà economiche dell’agricoltura, del turismo e dell’ar tigianato che da anni operano sul territorio in modo sostenibile.  Zaino in spalla con frise, olio e pomodorini e la benedizione di nonno Pasqualino, l’aziano di 85 anni, ancora amante del lavoro nei campi, i viandanti daranno il via al viaggio questa mattina alle 10, in Piazza Umberto I, insieme a diversi musicisti e al musical itinerante della Banda di Titti. «Saremo quattro viandanti che racconteranno il viaggio attraverso il diario di bordo, un documentario video e le fotografie che, pubblicati on line, saranno a disposizione di chiunque voglia riper   correre il viaggio – dice Katia Manca, direttore responsabile di Oikos e ideatrice del progetto. Il primo di diversi viaggi già in cantiere, mira a promuovere il turismo sostenibile, la mobilità sostenibile e la cultura dell’accoglienza. Non porteremo con noi soldi, nè cibo e non avremo tende sotto cui trascorrere la notte, ma offriremo il nostro lavoro alle aziende che incontreremo sul territorio, chiedendo in cambio ospitalità e cibo. Documenteremo le realtà sostenibili del territorio per far   vedere alle nuove generazioni che un’economia diversa non solo è possibile, ma esiste già. Basta aprire gli occhi, cercarla e viverla».  Il viaggio in alcuni giorni sarà aperto a tutti tra racconti, musica, cibo e buon vino per creare interesse e incentivare proposte su un’economia alternativa, da costruire dal basso, con piccoli e rivoluzionari esempi locali. Gli appuntamenti aperti: domani, 16 giugno, nel piazzale antistante la torre costiera di Torre Lapillo con “Le storie dell’Ar neo”, alle ore 19; Giovedì 17, nello spazio antistante la torre costiera di Sant’Isidoro, con i “racconti del Salento” e i musicisti che hanno aderito al progetto. Il 23 giugno invece sarà la volta di Presicce, alle ore 19; il 25 si arriverà a Santa Maria Leuca de Finibus Terrae. 
Il progetto, patrocinato dall’assessorato alla Mobilità della Regione Puglia, vede coinvolte le amministrazioni Comunali di Veglie, Porto Cesareo, Nardò, Alliste, Presicce che accompagneranno i viandanti per le vie del proprio Comune di appartenenza. Il gruppo dei viandanti è composto da Katia Manca (raccoglitrice di storie) Annamaria Quarta (Artista del riciclo e ottima cuoca), Stefano Tramacere (video maker nomade) Marianna Russo (fotografa nomade). Itinerario nel dettaglio: 
 
15 Giugno ore 10: Largo Porta Nuova a Veglie insieme all’Amministrazione Comunale e i musicisti che hanno aderito al progetto “Salento in Movimento Lento”,  per raggiungere le campagne dell’Arneo, dove i viaggiatori troveranno ospitalità all’interno di una casa rurale assegnata ai contadini negli anni 50 dall’Ente Riforma, oggi abitazione privata in cui si produce dell’ottimo olio di oliva.
16 Giugno: Torre Lapillo. Avanzeremo nell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo
17 Giugno: Torre di Sant’Isidoro dove i viandanti trascorreranno la notte. Per la prima volta dopo 60 anni le Torri costiere del Salento daranno nuovamente ospitalità. 
18 Giugno: Da Sant’Isidoro si raggiungerà il Parco di Porto Selvaggio.
19 Giugno: a piedi si raggiungerà Nardò mentre con la ferrovia Sud Est si arriverà a Gallipoli in cui saranno gli stessi pescatori gallipolini a dare ospitalità aprendo le porte delle loro case nel centro storico
20 giugno: Gallipoli Punta Pizzo
21 giugno: Alliste, i viandanti potranno sostare  all’interno di un B&B a conduzione familiare.
22 giugno: Torre S. Giovanni, dove il giovane pescatore Andrea con il suo peschereccio condurrà i viandanti nella sua casa a Torre Pali
23 giugno: Presicce
24 giugno: Torre Vado
25 giugno: Santa Maria di Leuca
 
 
Appuntamententi aperti (chiunque può raggiungere i viandanti):
 
15 giugno ore 10 Veglie, Largo Porta Nuova: Partenza insieme ai musicisti di Salento in Movimento Lento
 
 16 giugno Torre Lapillo, piazzale antistante la Torre :
“Storie sull’occupazione delle terre d’Arneo” Incontro aperto ore 18,30 
 
17 Giugno: Parte antistante la Torre Costiera di Sant’Isidoro :
“Racconti Salentini”  ore 19 e musica con i musicisti del Salento in Movimento Lento
 
23 Giugno: Presicce “i suoni della propria terra”
25 Giugno: Santa Maria di Leuca


 
In allegato locandina con programma

Pubblicato il 15/06/2010


Condividi: