Leuca - 150° Unità d'Italia

La storia di Leuca dal 1861 ad oggi attraverso le date - Parte 1^

Leuca - 150° Unità d'Italia

La storia di Leuca dal 1861 ad oggi  raccontata attraverso le date

(Parte 1^)

 

 Leuca - Fervono, in tutta la Penisola, le iniziative per  festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Da più parti si era vociferato  l'inizio ”simbolico” dei festeggiamenti dal profondo Sud - Estremo punto d’Italia  - Leuca …  ma, gli annunci, come è buona consuetudine,  sono rimasti tali  nell’indifferenza generale.  Peccato per  Leuca e tutto il Salento;  si perde  l’ennesima occasione per  valorizzare il  territorio.

Meliso

----------------------------------------------------------------------------------------

Il Circolo Culturale “La ristola” e leucaweb, da sempre promotori di iniziative atte alla conoscenza e valorizzazione della storia leuchese,  propongono  una speciale lettura  locale dell’unità d’Italia.

La storia di Leuca dal 1861 al 2011, attraverso le “date” e gli eventi che hanno  segnato e caratterizzato la cittadina negli ultimi 150 anni.

Sicuri che le fonti di ricerca, le memorie storiche e le cronache consultate per la realizzazione del documento  possano risultare incomplete, chiediamo il Vostro aiuto per integrare, ampliare, estendere i momenti “storici” sfuggiti alle nostre ricerche. Chi volesse inviare il proprio contributo per completare il complesso mosaico di date lo può liberamente fare all’indirizzo info@leucaweb.it. Specificando, nome, cognome, data e breve descrizione dell’evento segnalato.

 

Pubblicheremo la ricerca suddividendola in 5 parti:

  • 1861 – 1899
  • 1900 – 1950
  • 1951 – 1980
  • 1981 – 2000
  • 2000 -  2011

 Un particolare "grazie" a  P. Corrado Morciano per il lungo lavoro di ricerca e raccolta dei documenti.

 

 

La storia di Leuca dal 1861 ad oggi  raccontata attraverso le date

 

 

 

Dalla  Unità d’Italia  1860-61 al 1899

 

-1863   In quell’anno, i Doganieri presenti a Leuca dal 1835 con un posto d’osservazione doganale di 4^ classe col grado di Tenenza, conservando giù nel porto un posto di guardia,  andarono ad occupare  l’appartamento del Vescovo,Vicario generale e Curia vescovile sull’Ospizio di Leuca, trasformando l’abitazione in caserma.

- 1864  Costruzione del faro di Leuca.  Alto 48,60 m. dalla base e 102 dal livello del mare

- 1866  Il Faro entra in funzione.

- 1871 Fatto orribile, accaduto negli ambienti del Santuario,destinati a carcere. Un certo Giuseppe Scampini  di Milano, chiuso nelle carceri dei doganieri, taglia la testa ad un carcerato e poi recide la gola ad un altro. Viene preso e condannato.

- 1871 Ulderico Botti, pubblica La grotta del Diavolo, Stazione Preistorica del Capo di Lecce. Bologna, 1871.

- 1871  Giacomo Arditi, pubblica :”La Leuca salentina”,  Bologna, presso l’ufficio  del S. Cuore 1871. In tre parti: Leuca quale fu, Leuca quale è, Leuca quale dovrebbe essere.

- 1874.  Mons. Ligi Salvatore Zola Vescovo di Ugento nella festività del 13 di Aprile dà un impulso particolare per la rinascita della  devozione della Madonna di Leuca.

- 1878 Costruzione del primo albergo di Leuca (Pensione Pirelli).

- 1878  28 Agosto. Nasce il giornale “ Il Leuca”, per opera di Tommaso Fuortes.

- 1878  Giorno, 5, Settembre, viene inaugurato il Circolo di Leuca “ La Minerva”.

- 1878  Approvazione del Piano di Quotizzazione  di Leuca. Da qui la costruzione delle Ville storiche di Leuca

- 1879 -1885 Nella Corografia  di G. Arditi leggiamo la situazione a Leuca  nel periodo 1880 - 1885. Scrive così : ”Tutto sommato vi sono 5 cappelle pubbliche, due oratori privati, qualche nascente bottega, un quartiere di Doganieri, un piccolo albergo, tre stabilimenti balneari, un club intitolato la Minerva con sala da ballo 12 metri di lunghezza, per 9 di larghezza, bigliardo, caffè, parecchie barche e case di marinari, e circa 50 ville”.

- 1880-1890  Vengono realizzati i ponti ”Pozzo” e  del “Leopardo” dal Maestro Vincenzo Stasi.

-1880  Da quell’anno si inizia a tracciare ufficialmente la presenza dei nuclei familiari presenti nella marina.. Certamente prima  del 1880 si segnalano presenze di famiglie che in diversi modi hanno avuto la possibilità di vivere già a Leuca ma dell’elenco proposto si ritrova il riscontro  attraverso le date ufficiali.

 

. 1880.  Fam. Stasi Michele – Botrugno Francesca, 9 figli.

. 1889.  Fam. Licci Michele – Fersurella Antonia, 7 figli.

. 1890.  Fam. Cassiano Michele – Stasi Francesca,10 figli.

. 1890.  Fam. Zingarello Michele – Schirinzi Addolorata, 7 figli.

. 1890.  Fam. Micheli  Michele – De Nuccio Elisabetta, 10 figli.

. 1893. Fam. Galati Francesco – Schina Donata, 16 figli.

. 1895.  Fam. Colaci Michele – Chiffi Addolorata, 6 figli.

. 1895.  Fam. Licci Francesco – Schina  Rosamaria, 4 figli.

. 1895.  Fam. Schirinzi Donato – Chiffi Cosima, 8 figli.

. 1898. Fam. Petese Salvatore  - Maruccia Giuseppa, 8 figli.

 

  Delle successive famiglie che verranno indicate non si conosce l’anno di trasferimento dai paesi di origine (Castrignano, Salignano o altri) per cui non si può  datare con esattezza  l’inizio della loro presenza a Leuca. Tuttavia possiamo dire che la maggior parte si sono insediate a Leuca alla fine dell’800. Riportiamo il nome della famiglie e il numero dei figli.

Famiglie:

-  Acquaviva Domenico – Lupia Filomena,4 figli;

-  Bernotti Andrea – Mancarella Luigia,9 figli; 

- Biscozzi Oronzo –Alemanno Addolorata,2 figli;

- Ciardo Francesco – Licci Genoveffa,4 figli ;

-   De Micheli Francesco – Milo Carmela, 7 figli ;

- De Nuccio Adolfo – Licchelli Vita,3 figli ;

- Esposito Vincenzo – Pirelli Carmela, 7 figli ;

-  Ferilli  Michele – Pirelli Elisa, 9 figli; 

- Fracasso Giuseppe – Durante Rosa, 6 figli;

-  Lopez Salvatore – Vallo Carolina, 12 figli;

-  Margarito Francesco - De Nuccio Giuseppa, 10 figli;

-  Margarito Vito – Margarito Addolorata, 5 figli;

-  Maruccia Vitomaria – Mancarella Salvatora, 7 figli; 

- Marzo Francesco - Vinciguerra Elisa,figli 1;

-  Marzo Quintino – Brigante Addolorata,4 figli;

-  Melcarne Michele – Melcarne Donata ,10 figli ;

- Morciano Cesare – Morciano Angela, 7 figli;

-  Morciano Gilberto – Galati Santa, 11 figli ;

- Morciano Salvatore – Morciano Filomena, 7 figli;

-  Papa Salvatore –Marzo Angela Maria, 9 figli;

- Petese Cosimo - Licci  Giuseppa, 9 figli;

-  Petese Damiano – Fersino Domenica, 8 figli;

-  Petese Luigi – Margarito Donata,2 figli;

-  Petracca Oronzo – Maruccia Agata, 10 figli;

-  Petracca Michele – Pirelli Addolorata, 5 figli; 

- Pirelli Michele – Sponsiello Vita, 3 figli ;

-  Storella Trifone -  Colaci Cosima, 9 figli;

- Vallo Ippazio – Francesca M.,9 figli;

- Vallo Francesco – Colaci Giuseppa, 3 figli;

-  Vallo Salvatore – Vallo Maria, 12 figli

 - ;Zingarello Michele- Schirinzi Addolorata,7 figli;

-  Zingarello Teodoro –Margarito Michelina, 8 figli.

 

- 1890  Lavori per congiungere le sponde dei canaloni.

- 1890   Prima pietra della Chiesa di Cristo Re.

 - 1897  Realizzazione della Statua  della Madonna di Leuca  eseguita  dal Maestro Manzo da Lecce. Cappellano D.Luigi Margarito.

 

Pubblicato il 20/02/2011


Condividi: