Il TAR ha sentenziato l'avvio del raddoppio della S.S. 275

Nota politica di Biagio Ciardo

IL TAR HA SENTENZIATO L’AVVIO DEL RADDOPPIO DELLA MAGLIE-LEUCA


I Giudici Amministrativi hanno rigettato tutti i ricorsi proposti e hanno cassato ogni eccezione avanzata sul progetto di realizzazione della SS 275.
Con questa pronuncia di merito - ben la terza sentenza in tal senso emessa su questa vicenda - abbiamo l’ennesima cristallina valutazione positiva dell’iter procedimentale seguito, l’autorevole avallo della correttezza del percorso amministrativo intrapreso e, quindi, il via libera ai lavori da parte dell’ANAS. Tutte le insinuazioni, le polemiche strumentali, i paraventi pseudo ecologisti cadono dinanzi ad un pronunciamento dei giudici amministrativi che conferma un orientamento giurisprudenziale sempre favorevole al raddoppio.
Gli arresti giurisprudenziali sanciscono anche la correttezza dell’accordo istituzionale che nel marzo 2011 vide l’assenso unanime della Provincia di Lecce, della Regione Puglia, del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e dell’ANAS, con il coordinamento e la mediazione dell’allora Ministro Raffaele Fitto.
Quell’intesa istituzionale che ha previsto una modificazione del tracciato iniziale, delle mitigazioni ambientali rilevanti e la riduzione dell’impatto sul paesaggio, trova oggi nuova forza nelle decisioni dei giudici e conferma la lungimiranza del Presidente Gabellone, la tenacia dell’On. Fitto e fa apprezzare il buon senso della Regione.
Oggi la giustizia ha squarciato il velo di maya pesudo ambientalista, ha fatto posare la polvere delle polemiche create ad arte, lasciando sul tappeto la bontà di un progetto infrastrutturale per la rivitalizzazione dell’economia salentina, la sicurezza stradale e lo sviluppo del Capo di Leuca.
Ora non resta che continuare a profondere con trasparenza, onestà e passione ogni sforzo affinchè i lavori abbiano presto inizio e il Capo di Leuca possa imboccare la strada del futuro con nuovo slancio e speranza.   
Lecce, 14 aprile 2012
Biagio Ciardo

 

Pubblicato il 14/04/2012


Condividi: