I misteri della Natività a Giuliano di Lecce

26,30 dicembre 2012 e 6 gennaio 2013

I misteri della Natività a Giuliano di Lecce

26, 30 dicembre e il 6 gennaio

da Paese Nostro (dicembre 2012)

 

 

Cosi recita un vecchio proverbio salentino: “mpara l’arte e mintila de parte” (impara un mestiere e  conservalo dentro di te, ti potrà servire).  I giulianesi avevano già conservato nel loro bagaglio culturale, non dimenticandola, una vecchia esperienza quale la realizzazione di uno dei primi presepi viventi di tutto il capo di Leuca.

Forti di quell’esperienza, ma consapevoli che bisognava andare anche oltre la stessa, quest’anno a Giuliano di Lecce, il 26, il 30 dicembre 2012 e il 6 gennaio 2013 si è deciso di rappresentare nel bellissimo centro storico di questo piccolo paese, i misteri della natività.

“NATIVITY”

non sarà altro che un raccontare e rappresentare i fatti salienti che hanno preannunciato e che hanno visto la nascita di Gesù cercando di coinvolgere i visitatori facendoli sentire parte attiva della scena e dell’evento che magistralmente il regista, Pierluca De Carlo coadiuvato dalla moglie, Sabrina Cavenaghi, ha ambientato per le strade, per i vicoli, nei palazzi e nel Castello trasformando, per l’occasione, questo borgo medioevale in una piccola Betlemme.

I visitatori potranno quindi rivivere la visita dell’angelo Gabriele a Zaccaria, l’annunciazione dell’angelo a Maria, la visita di Maria a Sant’Elisabetta, l’apparizione dell’angelo a Giuseppe, la proclamazione da parte del centurione del censimento generale, il viandante che indica a Giuseppe la stalla dove nascerà Gesù e infine la stalla della natività. Il 6 gennaio 2013 alle ore 18,00 si potrà assistere anche all’arrivo dei Magi.

NATIVITY

è anche, per i giulianesi, partecipazione, sacrificio e desiderio di vivere tutti insieme un evento che coinvolge nella parte più intima e spirituale tutta la cristianità.

Un ringraziamento particolare va ai tanti ragazzi che, per la realizzazione di questa manifestazione, hanno dedicato tanto del loro tempo.

In questa Betlemme ritrovata i giovani e meno giovani di Giuliano animeranno, con la loro spenzieratezza, le strade del paese e sapranno risvegliare in ciacuno le emozioni e i sentimenti di amicizia, di carità e comunione che è certamente il modo migliore per vivere il Natale.

ARRIVEDERCI A GIULIANO

 

Pubblicato il 27/12/2012


Condividi: