Gruppi Azione Costiera pugliesi - In Graduatoria il GAC da Leuca a Melendugno

GAC Adriatico - Salentino , Leuca - Otranto - Melendugno

Approvata la proposta dei Gruppi di Azione Costiera pugliesi: in graduatoria il GAC “Adriatico-Salentino” da Leuca a Melendugno passando da Otranto

L’Assessorato alle Politiche Agricole e della Pesca della Regione Puglia ha approvato le proposte dei Gruppi di Azione Costiera pugliesi e ha pubblicato una graduatoria grazie alla quale si accederà alle risorse finanziarie previste per i “GAC” dopo una fase di concertazione tra gli Enti coinvolti nel progetto.

I partenariati tra enti di varia natura sono nati sulla base dell’esperienza già svolta dai Comuni nei Gruppi d’azione locale, i “GAL” tra i quali figurano il “Gal di Terra d’Otranto” e “Terre d’Arneo”, tanto per citarne alcuni, impegnati da anni sul fronte delle risorse agroalimentari e vitivinicole. I GAC invece guardano alle opportunità da offrire per lo sviluppo delle azioni costiere legate all’attività della pesca e del mare. Tra le proposte in graduatoria anche il GAC “Adriatico-Salentino” che vede coinvolto il Comune di Otranto insieme ai comuni di Vernole, Melendugno, Otranto, Santa Cesarea Terme, Castro e Diso, la Provincia di Lecce, ma anche altri Enti quali il Parco Naturale Costiero tra Otranto e Santa Maria di Leuca. Presenti nel partenariato anche cooperative, sigle sindacali e associazioni e istituti di credito tra cui AGCI Agrital, Federcopesca, Federpesca, Legapesca, Unci, Cooperativa La Folgore, Cooperativa Pescatori Il Delfino, Cooperativa dei Pescatori Salentini, GAL Terra d’Otranto, Banca di Credito Cooperativo di Terra d’Otranto, Lega Navale Italiana – Sezione di Otranto e l’Associazione Magna Grecia Mare. L’amministrazione comunale idruntina ha speso un particolare impegno per accedere a queste risorse da destinare a settori produttivi tradizionali del territorio. Fondi che offrono opportunità a chi vive il mare, specie in momenti difficili come questo: “Saremo attenti nel prosieguo dell’esperienza del GAC Adriatico-Salentino a rendere disponibili le risorse finanziarie in misure che potranno essere più utili per un rilancio del settore della pesca e della cultura marinara in generale” dichiara il sindaco Luciano Cariddi. “la nostra amministrazione comunale si sta attivando anche con la partecipazione ad un bando del Fondo Europeo della Pesca gestito dalla Regione Puglia, affinché si possa realizzare una ulteriore infrastrutturazione della nostra area portuale tesa a migliorare le condizione lavorative dei nostri pescatori e a valorizzare il proprio pescato. Queste sono azioni condotte grazie alla costante attività di coinvolgimento e concertazione realizzata dall’Amministrazione Comunale con i pescatori, i quali hanno saputo rappresentare le esigenze e le aspettative di un settore molto spesso negli anni passati abbandonato a se stesso- prosegue Cariddi e conclude con un augurio per il futuro-Ci auguriamo che queste opportunità che realizzeremo sul nostro territorio potranno incentivare anche le nuove generazioni a guardare al mare con un maggiore interesse”.

fonte:  connect a firma S. Sammartino

Pubblicato il 18/12/2011


Condividi: