Estate 2013, il calvario di Leuca - I cattivi pensieri di Meliso

Estate 2013

I Cattivi pensieri di “Meliso”


Il Calvario di Leuca

 


Archiviata l’estate 2013, prendo spunto dal sondaggio aperto i primi di luglio sul questo sito dal titolo:

Estate 2013 – Leuca escluso il mare …
Le opzioni proposte:
•    Il Nulla …
•    Quasi … il nulla
•    Lasciamo perdere …

nascevano da una brutta sensazione che già i primi giorni estivi faceva prevedere una scialba estate 2013 leuchese.

Vince a testa bassa L’opzione ... Lasciamo perdere …!” e credo che non potesse andare diversamente, ecco perché:


Illuminazione lungomare – Illusi dai quattro nuovi lampioni (… 4 di numero!) installati ad agosto 2012, si aspettava – fiduciosi – il seguito. Risultato: buio pesto sul lungomare anche per l’estate 2013, qualche vecchio lampione fulminato (e non riparato!) e commenti dei turisti che è meglio non riportare.


Cartellone eventi estivi – Da anni un classico!  Per non “traumatizzare” i turisti sembra che tra vecchia e nuova amministrazione ci sia stato un tacito patto per cui è meglio agire con molta calma … in pratica (sono anni) che a fine luglio mettono assieme pochi spettacoli, eventi di routine (Festa del 15 agosto, Sagre), apertura Cascata (merita un capitolo a parte!) spacciando il tutto per un “ricco” cartellone per rallegrare le “buie” serate dei turisti sul suddetto lungomare. Risultato: … lasciamo perdere! Dimenticavo …. Certo la crisi ma, a differenza di Leuca, nei comuni limitrofi e nell’intero Salento le manifestazioni - ed anche di buon livello - hanno abbondato …


Cascata monumentale – Si organizzano 10 aperture … e si effettua solo la metà di quanto programmato. Ok, può capitare un qualsiasi imprevisto ma se “solo” la metà degli appuntamenti è rispettata, ci sarà sicuramente un problema di organizzazione.  Il massimo è stato l’apertura serale (AL BUIO) in contemporanea con la presentazione del libro di Antonio Caprarica per una rassegna organizzata dalla biblioteca di Castrignano del Capo. Secondo Voi avranno aspettato la conclusione della presentazione del libro ? Certo che no! … gli orari vanno rispettati …. e se poi la cascata si apre al buio mentre ancora si ascolta l’intervento di A. Caprarica … che importa !


Bancarelle sul lungomare – Qui il discorso è più complesso: due fazioni ben distinte … i pro e i contro. Una bella lotta … dove a farne le spese, sono stati gli storici gradoni dell’ ex – campetto (ora Suk!) eliminati (sembra all’insaputa dell’amministrazione!!!) per far posto a nuove bancarelle. E non vogliamo dar retta alle solite “voci” che vorrebbero per il prossimo anno veder estese le bancarelle … lato mare.


Pulizia strade –  Dopo un buon inizio con strade pulite …. e non solo quelle principali, con il passare delle settimane la “mappa” delle strade da pulire si è sempre più ristretta considerando solo quelle più centrali e trascurando tutto il resto. Come se uno, per essere “pulito” si lavasse solo il viso … tralasciando il resto. Per non parlare delle bucce di noci, arachidi, bottiglie e lattine di birre, ecc.  lasciate sulle spiagge dopo la serata del 15 agosto o della Notte bianca. Buona parte è ancora sugli scogli e  aspetta qualche bella mareggiata autunnale!


Decoro e Cura del paesaggio – Vogliamo parlare delle Terrazze”, dei locali in costruzione (da 3 anni!) e bloccati in pieno centro, degli ex – locali Bar Lupo di mare sotto la Pro Loco, della ex Colonia Scarciglia? Ed ancora: le cattive condizioni della “passerella” sul mare verso il vecchio porto, della sua illuminazione e sicurezza, dei contenitori per l’immondizia divelti o bruciati sul lungomare, delle pietose condizioni delle “basi” delle palme sul lungomare (toilette per cani) , della pessima abitudine di usare gli alberi come pali per affiggere cartelloni o avvisi che – puntualmente – non sono rimossi (gli avvisi della notte bianca del 20 agosto, fino ai primi di settembre erano ancora presenti … e non giurerei siano stati rimossi), della mancata pulizia degli accessi al mare o alle spiagge e delle aree (poco visibili) in zona rotonda Omo  Morto o zona Terminal? Sono argomenti già trattati l’anno scorso … ma sembra che nulla sia cambiato in 12 mesi!
 Quindi … lasciamo perdere!

Lavori dragaggio porto e ripascimento spiagge comunali –  Si è sentito dire: “ non si poteva fare prima” ; “La burocrazia ed i tempi tecnici da rispettare …” ; “Scadeva il bando di assegnazione fondi …”; “Per i lavori occorre avere il mare CALMO” ecc! Pur volendo credere alla metà di quanto sentito dire, si poteva certamente programmare tutto per tempo senza aspettare l’inizio della bella stagione provocando – sicuramente – meno disagi ai turisti e cittadini.


 Programmare … per tempo, un concetto sconosciuto dalle parti del Capo di Leuca!

Mi fermerei qui, precisando che quanto scritto è il frutto di osservazioni, reclami, proteste  ed osservazioni di turisti e cittadini, raccolte durante i mesi estivi. La speranza è che, ancora una volta, le critiche e le annotazioni vengano lette in modo propositivo da chi dovrebbe mettere in pratica e guidare la “res publica”. Negli ultimi anni nonostante la “moda Salento”, Leuca non è riuscita a diventare quel gioiello che potrebbe essere se solo fosse gestita con lungimiranza e capacità adeguate. Niente avrebbe da invidiare rispetto a tante blasonate località turistiche italiane ma il bel mare, le grotte e le bellezze del territorio non bastano da sole per definire la cittadina “ Perla del Sud”, occorre che le idee siano realizzate, che i programmi siano pianificati per tempo e rispettati a partire dalle cose più banali.


Altrimenti … lasciamo perdere!


Meliso
 

 

In allegato galleria immagini

Pubblicato il 25/09/2013


Condividi: