Due arresti per lo sbarco di 67 migranti sulle coste salentine

Le Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro l'imbarcazione

L'accusa per i due skipper è quella di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Operazione dei militari delle Fiamme Gialle del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e del Gruppo Aeronavale di Taranto nelle acque a largo di Santa Maria di Leuca: stamani, i militari hanno intercettato un veliero sospettato di aver fatto sbarcare nella notte sessantasette migranti, tra cui quattordici minori, sull’Isola di Sant’Andrea, nei pressi di Gallipoli.

A bordo dell'imbarcazione vi erano numerose tracce del passaggio dei migranti, stivati sotto coperta. I due scafisti sono stati arrestati con l'accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina; l'imbarcazione è stata invece sequestrata ed è a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Avviate le procedure anti-covid, per i migranti si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza Don Tonino Bello di Otranto

Pubblicato il 23/09/2020


Condividi: