Castrignano del Capo - Ambulante non dichiara entrate per circa 500mila euro

Operazione finanzierii della Teneza di Leuca

Commerciante ambulante, evasore fisso. Non dichiarati 536mila euro



La verifica fiscale dei militari della guardia di finanza della tenenza di Leuca su di un esercente della zona, un venditore di frutta e verdura, per cinque anni di attività. L'uomo è stato segnalato all'Agenzia delle entrate


CASTRIGNANO DEL CAPO - Esercente ambulante ma evasore fisso. In cinque anni, non avrebbe presentato qualcosa come 536mila euro di ricavi. E ora è a rischio di sanzioni particolarmente salate. E' proprio il tipo di attività, che permette ai commercianti girovaghi, mai stanziali in un luogo per più di qualche giorno, di eludere eventuali controlli. E spesso di farla franca. Dopo aver racimolato cifre interessanti, saltando a piè pari gli obblighi con il fisco. A incastrare l'ambulante in questione, però, di Castrignano del Capo e che si muove abitualmente nella zona di Leuca, ci hanno pensato proprio i finanzieri della tenenza locale, dipendenti dalla compagnia di Gallipoli. La verifica fiscale nei confronti nei confronti del venditore di frutta e verdura ha portato a risultati interessanti. Alla cifra già citata, superiore ai 500mila euro, si deve sommare anche l'omesso pagamento di Iva per circa 30mila euro.
L'attività ispettiva ha riguardato gli anni d'imposta che vanno dal 2007 a oggi. Compreso l'anno in corso. I finanzieri, per la ricostruzione dei ricavi "nascosti", si sono avvalsi anche di una serie di indicazioni desunte dalle banche dati a loro disposizione, che, approfondite, analizzate e incrociate nel corso della verifica, e integrate dagli elementi acquisiti presso altri operatori commerciali, hanno consentito di considerare del tutto inattendibili le scritture contrabili esibite.


fonte: http://www.lecceprima.it

Pubblicato il 30/05/2012


Condividi: