11 – 14 agosto  - “#cartadileuca2020 - Mediterraneo, una rete di solidarietà”

Nel Capo di Leuca, il COVID-19 non ferma il dialogo sulla Pace – Evento in diretta web

La Fondazione di Partecipazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre del Capo di Leuca - De Finibus Terrae" comunica che dall’11 al 14 Agosto prossimi si svolgerà “#cartadileuca2020 - Mediterraneo, una rete di solidarietà”. Un laboratorio permanente, alla sua quinta edizione, interculturale e interreligioso, che il sodalizio della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca organizza dal 2016, quando a metà dell’estate il Capo di Leuca diventa un campo di volontariato e un cammino condiviso, che si concluderà con la Marcia notturna “Verso un’Alba di Pace“, che, nella notte tra il 13 e il 14 agosto, dalla tomba di don Tonino Bello raggiungerà la Basilica Santuario di Santa Maria di Leuca, cuore del Mediterraneo, alla quale a causa dell’emergenza COVID-19 e nel rispetto del protocollo di sicurezza del distanziamento sociale prevede solo 25 partecipanti.

L’edizione annuale dell’evento internazionale potrà annoverare la collaborazione con la Scuola di management pastorale e un partenariato composto dalla CEI - Conferenza Episcopale Italiana, dalla Fondazione Migrantes, dalla Caritas Italiana, da FOCSIV - Federazione dei Volontari Nel Mondo, dalla Comunità di Sant’Egidio e dal CIHEAM (Istituto Agronomico mediterraneo). “#cartadileuca2020” si svolgerà prevalentemente in diretta web (su zoom, sul sito www.cartadileuca.it, sulla pagina facebook e sul canale youtube), ma continuerà ad essere portabandiera di pace e portavoce di ogni possibile fraternità.

 Anche in questa edizione, non saranno i potenti o i grandi della terra a confrontarsi per redigere il documento, ma le centinaia di ragazzi che dai vari Paesi d’Europa e del Mediterraneo, si collegheranno virtualmente con il Capo di Leuca, per ascoltare riflessioni ma soprattutto per incontrarsi e confrontarsi.

Con un programma molto intenso, per parteciparvi sono aperte le iscrizioni online su www.cartadileuca.it, saranno quattro giornate che consentiranno ai giovani, con culture, sensibilità e fedi differenti, di sperimentare esperienze di condivisione e di fraternità, all’insegna del dialogo ecumenico e interreligioso. Don Tonino Bello ha insegnato che l’Europa dev’essere una casa in cui Nord e Sud si aiutano, mentre l’attualità vede il cuore geopolitico dell’Europa spostato altrove, relegando il Mediterraneo a periferia irrilevante, quando non persino una barriera insormontabile o un cimitero di speranze. Allo stesso tempo, “#cartadileuca2020” presenterà un Salento capace di farsi ponte tra l’Europa e il Mediterraneo, come luogo della convivialità per la costruzione di un mondo dove la persona riscopre la propria dignità. “#cartadileuca2020” andrà a valorizzare e attualizzare l'eredità culturale e spirituale di Don Tonino Bello, che nel Capo di Leuca nacque e oggi riposa.

Nella “convivialità delle differenze”, la profezia di don Tonino Bello ha indicato uno sviluppo umano basato sull’etica del volto e dello sguardo, capace di promuovere una fraternità concreta, come impegno verso l’altro. Seguendo i suoi passi, nelle quattro giornate “Carta di Leuca 2020” sarà un grande laboratorio che, attraverso, intensi momenti di condivisione virtuali, come le "tende della convivialità", giungerà alla redazione di un documento di impegni per la Pace, da destinare ai potenti della Terra.

 Precedentemente all’iniziativa, ogni venerdì, a partire dal 17 luglio sino al 7 Agosto, sempre alle ore 19.00, in diretta web, da vari luoghi del paese natale di Don Tonino Bello, in preparazione a “Carta di Leuca 2020” si svolgeranno degli incontri virtuali aventi come tema “La solidarietà”.

 

Pubblicato il 21/07/2020


Condividi: