Turismo - Consegnate le Vele Blu 2009

Solo 2 Vele per il Comune di Castrignano

«In Puglia il mare  più blù d'Italia» 

Al Comune di Castrignano solo 2 Vele ( erano 3 nel 2008!)
 
La Puglia e' tra le regioni piu' 'Blù d’Italia e conferma così la sua vocazione al mare pulito: lo stabilisce la 'Guida Blù di Legambiente che oggi, attraverso il responsabile della Puglia, Francesco Tarantini, ha consegnato riconoscimenti al sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella, all’assessore all’Ambiente del Comune di Nardò, Cosimo Natalizio, e all’assessore al Turismo della Regione Puglia, Massimo Ostillio.

Sono 36 le località che 'Guida Blù di Legambiente e Touring club italiano consigliano di visitare per paesaggi, accoglienza turistica, fondali particolarmente interessanti, luoghi di interesse storico-culturale e pulizia del mare e delle spiagge; mentre sono due i Comuni, Nardò (Lecce) e Ostuni (Brindisi), ai quali Legambiente ha assegnato le '5 Velè, cioè il massimo riconoscimento conferito per la presenza di parchi, aree marine protette, iniziative nel campo della gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti, della mobilità, del risparmio idrico ed energetico, e della produzione locale di energia da fonti rinnovabili. Con una media di '3 Velè per località, la Puglia è al terzo posto in Italia, preceduta da Sardegna (3,4 Vele) e Toscana (3,03 Vele). La Puglia, è stato sottolineato, guadagna due località nella Guida Blu, passando dalle 32 del 2008 alle 36 del 2009. Inoltre, sono sette i Comuni pugliesi che si avvicinano all’eccellenza, guadagnando '4 Velè: Diso, Andrano, Gallipoli, Otranto e Castro nella provincia di Lecce; poi Manduria (Taranto) e Chieuti (Foggia). Nardò si piazza al primo posto in Puglia per la terza volta, e al settimo in Italia – ha detto Tarantini – distinguendosi per aver attivato un forte politica contro l’abusivismo costiero. Mentre Ostuni negli ultimi anni – ha aggiunto – si è distinta per sensibilità ambientale”. Il sindaco Tanzarella ha sottolineato come questo riconoscimento contrasti con la possibilità della installazione di una centrale nucleare proprio sulla costa della 'città biancà. “Legambiente e Touring club – ha rilevato infine Ostillio – da un lato ci minacciano per farci rigare dritto, ma dall’altro ci offrono l’opportunità di essere al centro di un grande network nazionale, stimolandoci a migliorare la nostra offerta turistica”.

Le località premiate in provincia di Lecce : link

Pubblicato il 28/05/2009


Condividi: