Torre Vado - La nuova gestione del porto

Alle buste vince la Società

 TORRE VADO -  ALLE BUSTE VINCE LA SOCIETÀ «FRATELLI CIARDO»

Finita la «guerra» al Tar il porto cambia gestione   Pochi centesimi di differenza decidono l’assegnazione 

 TORRE VADO (MORCIANO DI LEUCA) -  Il porto cambia gestione dopo la «guerra» al Tar e una battaglia al ribasso a colpi di millesimi. Il responsabile del servizio lavori pubblici e urbanistica, l’ingegnere Vito Morciano, ha firmato ieri l’ordinanza con cui viene aggiudicato alla Fratelli Ciardo il servizio di collaborazione alla gestione dell’area portuale. Una decisione giunta dopo una diatriba scoppiata davanti ai giudici amministrativi tra l’attuale soggetto vincitore e il vecchio gestore, la Monteduro, che aveva vinto la gara a fine maggio insieme alla Tres coop.  Per una questione di marche da bollo non presentate sull’offerta di gara, la Ciardo fece ricorso e il Tar la riammise insieme alle altre due escluse, la P.k. e la Cantieri riuniti del Salento, riservandosi di entrare nel merito il prossimo 22 luglio. Nel frattempo il Comune aveva deciso di far continuare il servizio al gestore uscente per l’anno 2009, la ditta Monteduro non associata in ati. Questa decisione sollevò le proteste della minoranza consiliare.  Le buste sono state aperte lo scorso 6 luglio e il nuovo gestore è uscito vincente sul filo dei millesimi. Il bando infatti, prevedeva che la quota spettante al Comune doveva essere non superiore al 70 per cento di quanto incassato dal servizio di ormeg   gio barche. Chi si fosse avvicinato di più a quel limite avrebbe vinto.  La Ciardo ha presentato un’offerta del 69,99999, battendo la Monteduro-Tres e la P.k., entrambe ferme al 69,999, oltre alla Cantieri riuniti, che ha presentato un’offerta del 61,50. Centesimi di millesimi che hanno fatto la differenza.  Sempre ieri si sarebbe dovuto tenere un sopralluogo congiunto tra gli uscenti e gli entranti insieme al Comune per il passaggio di consegne, ma cause di natura tecnica hanno fatto rinviare l’appuntamento a lunedì prossimo.  

mauro ciardo

Pubblicato il 17/07/2010


Condividi: