Torre Pali - Altra droga dal mare

Carico di marjiuana sequestrato dai carabinieri

  Torre Pali (Salve) -  La marjiuana arriva dal mare e finisce in mano ai carabinieri 


 TORRE PALI (SALVE) - I carabinieri scoprono e sequestrano un carico di marijuana appena “sbarcato” sulla spiaggia. 
Non ci hanno messo molto, i militari della locale caserma diretta dal maresciallo aiutante Tersizio Zezza e dipendente dalla compagnia di Tricase guidata dal capitano Andrea Bettini, a capire che quei pacchi sull’arena altro non erano che sostanza stupefacente.    L’intervento dei militari è avvenuto intorno all’una e trenta dell’altra notte. In totale sono nove i panetti di «erba» sequestrati per un peso complessivo di circa 30 chilogrammi, con tutta probabilità abbandonati al largo da un natante in fuga e trascinati a riva dalla corrente marina.   Il carico finito sui tavoli della compagnia e avviato alla distruzione si aggiunge a quelli recuperati il 31 dicembre dell’anno scorso a Santa Maria  di Leuca (75 chilogrammi), il 1° gennaio di quest’anno a Tricase porto (90 chilogrammi), il 9 a Porto Badisco nelle vicinanze di Otranto (72 chilogrammi) e il 10 a Pescoluse, un’altra delle marine di Salve distante pochi chilometri da Torre Pali (3,2 chilogrammi). 
Le Forze dell’ordine in questo periodo sono costantemente al lavoro per pattugliare il   litorale, alla ricerca di eventuali scafisti che fanno la spola con i Balcani per trasportare sia marijuana che hashish (ma non sono da escludere le droghe pesanti) sulle coste salentine.  Questo confermerebbe che la punta meridionale della Puglia è ritornata ad essere, dopo una parentesi di oltre un decennio, crocevia dei traffici illeciti.   
 
 
 
 

Pubblicato il 29/01/2010


Condividi: