Sud Salento - Unione Comuni - Terra di Leuca -

A giudizio la Giunta del 2003 dell'unione dei Comuni

FALSO E ABUSO D'UFFICIO

PROCESSO PER AMMINISTRATORI


A giudizio dal gup Ines Casciaro con l’accusa di falso ideologico e materiale e abuso d’ufficio vari componenti della Giunta dell’unione dei comuni “Terra di Leuca” del 2003 per un appalto su rifiuti 
  
 
 
Salento -  Rinviati a giudizio dal gup Ines Casciaro - con l’accusa di falso ideologico e materiale e abuso d’ufficio - vari componenti della Giunta dell’unione dei comuni “Terra di Leuca”. La Procura di Lecce indaga  su un conferimento d’incarico per un valore complessivo di 26mila e 250 euro ad una ditta specializzata nello smaltimento di rifiuti ingombranti, avvenuto nel 2003. Secondo l’accusa – le indagini furono avviate nel 2003 dai carabinieri della stazione di Gagliano del Capo -  e l’appalto sarebbe stato conferito violando le disposizioni di legge, poiché le ditte concorrenti non sarebbero state messe nelle condizioni di partecipare. Il pubblico ministero titolare del fascicolo Elsa Valeria Mignone chiese nel marzo scorso l’archiviazione del procedimento, ma il gip Antonio Del Coco la respinse formulando l’imputazione coatta. Il prossimo 12 marzo si aprirà il processo davanti alla seconda sezione penale per gli allora sindaci e amministratori Biagio Cazzato, Luigi Nicolardi, Giovanni Siciliano, Cosimo Pirelli, Donato Martella, Lucia Simone, Michele Spano, Giuseppe Rizzo, Salvatore Monteduro e Giovanni Pisanò. Sono difesi dagli avvocati Claudio Ciardo, Biagio De Francesco, Giuseppe Corleto, Biagio Palamà, Diego Cisternino, Pietro Nicolardi, Giuliano Vasquez, Silvestro Lazzari.
 

Pubblicato il 16/11/2009


Condividi: