Sud Salento - Pesce oceanico nel mare salentino

Catturata a Gallipoli specie presente nell'Oceano Indiano

 CATTURATO NEL PORTO DI GALLIPOLI

Piccolo e aggressivo nel porto spadroneggia un pesce oceanico

Sud Salento - . E’ stato catturato un piccolo pesce d’origine esotica; piccolo, ma aggressivo, tanto che nei bassi fondali del porticciolo di San Giorgio inseguiva, per attaccarli, pesci molto più grossi. Ciò ha richiamato l’attenzione di Ferdinando Attanasio, il quale, avendo notato che il pesce, apparentemente sconosciuto, tra un inseguimento e l’altro stazionava vicino ad un galleggiante di plastica, ha avuto il tempo di armarsi di un grosso retino di pesca munito di manico ed è riuscito a catturarlo; trovando conferma all’originaria impressione d’una sua forte aggressività. La cattura ha fatto convergere sulla stretta banchina situata ai piedi delle mura della riviera di tramontana molti curiosi, richiamati dalla notizia della presenza di «un pesce mai visto con 3 code». Lungo 7-8 centimetri, maculato e caratterizzato da pinne dorsale e ventrale molto lunghe (da cui la vox populi), il pesce è risultato effettivamente sconosciuto. Il biologo marino Giorgio Cataldini (sua la foto) ha ipotizzato trattarsi di un esemplare della famiglia dei pomacentridi, presente con molte specie nell’oceano indiano, che qui legittima una domanda: ma non è più il pesce grosso che mangia il piccolo? 
 

fonte: gazzetta del mezzogiorno


Da WikipediA

 I Pomacentridi sono una famiglia di oltre 300 specie di pesci diffusi nelle acque marine tropicali di tutto il mondo. Il nome scientifico deriva dal greco (Poma -opercolo e centron -spina) e descrive appunto l'opercolo branchiale munito di spina che caratterizza questa famiglia. In Mediterraneo sono presenti con una sola specie, la castagnola Chromis chromis. ( Municeddha!)

 

 

 

Pubblicato il 20/10/2009


Condividi: