Sud Salento - 17 e non 10 gli extracomunitari sbarcati

Tra di loro anche una donna

Tornano gli sbarchi nel Sud Salento, scoperti 17 migranti: due gettati in mare.
Afghani e iraniani in fuga, da anni il fenomeno non interessava più le coste. Tra di loro anche una donna

 

Sud Salento - E' ufficiale: 17 extracomunitari, afghani e iraniani (16 uomini e una donna), sono stati trovati da carabinieri e guardia di finanza nel sud Salento lungo la costa tra la marina di Patù e Torre Vado, nel territorio di Morciano di Leuca. Un fenomeno che sembrava scomparso e che, di per sé indice di tragedie, consumatesi magari a centinaia di chilometri dalle coste italiane, rischiano di trasformare la ricerca della felicità futura in un presente di morte.

GETTATI IN MARE DAGLI SCAFISTI - Per due dei clandestini scoperti dalle forze dell'ordine, di fatti, è stato necessario il controllo dei sanitari dell’ospedale di Tricase. Secondo il racconto dei migranti sarebbero stati gettati in mare dagli scafisti, riportando escoriazioni e ferite lacero-contuse. Un primo gruppo di dieci maschi adulti era stato trovato dai carabinieri della compagnia di Tricase in località San Gregorio; gli altri sette, tra i quali i due feriti e la donna, sono stati scoperti dalla guardia di finanza della compagnia di Otranto a Torre Vado.

 

Pubblicato il 18/01/2010


Condividi: