Specchia - Un Salento da Oscar

Il "Piccolo diavolo" è sbarcato nel Salento

 UN SALENTO DA OSCAR -  IL REGISTA E INTERPRETE DE «LA VITA È BELLA»
  Il «piccolo diavolo» in vacanza nel Tacco d’Italia
  Roberto Benigni, come anticipato, è da ieri a Specchia 


    IIl “Piccolo diavolo” è sbarcato nel Salento. Come anticipato già ieri dalla Gazzetta, Roberto Benigni trascorrerà qualche giorno di vacanza nel lembo più estremo del Salento in quest’ultimo scorcio di agosto. Accanto a lui, l’inseparabile compagna di vita e di scena, Nicoletta Braschi.  Il premio Oscar, camicia bianca e giacca grigia, cappellino in testa e occhiali da sole, e la moglie sono atterrati all’aeroporto “Papola Casale” di Brindisi intorno alle 17. All’uscita dell’aerostazione, mentre qualche fortunato ha potuto immortalare la celebre coppia in una fotografia, i due sono saliti a bordo di una potente automobile che guidata da un autista messo che è partita verso il Capo di Leuca.  Roberto Benigni e consorte saranno ospiti della famiglia del notaio bolognese Giorgio Forni (anche questa una anticipazione riportata dalla Gazzetta) che da molti anni hanno acquistato e ristrutturato un’antica masseria   in località “Paduli” in feudo di Specchia. Nella splendida “Tenuta Pisanelli” , poco dopo le 19, Roberto Benigni e Nicoletta Braschi sono stati accolti dai padroni di casa, Giorgio e Marina. Assieme a loro e a un nugolo ristretto di fortunatissimi, la coppia d’oro ha consumato una cena a base delle pietanze tipiche della cucina salentina.  La permanenza della famiglia Benigni nel Capo di Leuca, che come detto durerà almeno tutto il fine settimana, sarà all’insegna del massimo relax. Riposo tra immense distese di ulivi e scorci straordinari di macchia mediterranea, qualche puntatina al mare lì dove l’Adriatico e lo Ionio si fondono, qualche cena con gli amici più intimi . Un modo tranquillo per ritemprarsi in attesa delle nuove esperienze professionali.    Qualcuno spera che il regista e l’inter prete de La vita è bella possa fare capolino nel centro storico di Specchia: nelle sale di Palazzo Risolo, invero, Marina Forni ha allestito una mostra fotografica e l’auspicio di molti è che   Benigni voglia visitarla.    Eppure, un’apparizione pubblica di Jhonny Stecchino potrebbe concretizzarsi. Stasera, Tricase ospita uno dei momenti più attesi dell’estate salentina. In cartellone la quarta edizione de “Il tesoretto del Salento”, un cenacolo culturale che per una sera vede insieme esponenti della politica e delle istituzioni, della cultura e dell’arte, dell’imprenditoria d’ec - cellenza e della cittadinanza attiva che si interrogano delle possibilità di sviluppo sostenibile di una terra, quella del Salento appunto, tanto affascinante quanto contraddittoria, dei controsensi che ancora la squarciano e degli esempi che sarebbero da seguire.   La volontà degli organizzatori è quella di fare partecipare alla serata Roberto Benigni: a lui, noto amante della campagna e della vita tranquilla, andrebbe il primo albero di ulivo assegnato nell’ambito della iniziativa “Adotta un olivo secolare”. Mentre l’attesa del pubblico sarebbe quella di ascoltare anche solo qualche battuta al vetriolo del “piccolo diavolo”.  

fonte: gazzetta del mezzogiorno 
 
 
 

Pubblicato il 27/08/2010


Condividi: