Salento - Servizio Salento in Bus

Partenza in salita ... informazioni precarie e disguidi

Salento in bus - partenza in salita... Informazioni precarie e disguidi



Salento  – Per un turista appena giunto a Lecce  alla ricerca di informazioni per i suoi spostamenti o per i salentini che vorrebbero utilizzare il servizio "Salento in Bus", che dal 25 giugno collega Lecce ai principali centri della provincia ed alle marine, la prima cosa da fare è chiamare il numero telefonico messo a disposizione dal servizo di trasporti e chiedere informazioni riguardo orari e tariffe.
Ma in questi giorni a rispondere è solo la voce registrata di un noto gestore di telefonia. Si tratta di un disguido tecnico, tengono a precisare dagli uffici amministrativi, e la speranza  è che presto il “disguido” possa essere annullato. A giorni l'attività di comunicazione e informazione passerà  alla società  K80, che si è aggiudicata l’appalto, con la speranza che il tutto possa funzionare senza intoppi. Intanto il turista ed il semplice cittadino "ricercano" ancora notizie.
Da migliorare anche la parte “informativa”.  Non si conoscono i costi del trasporto; ci sono le mappe e gli orari ma non ci sono le tariffe. Oltretutto un turista appena giunto in città non è tenuto a sapere che i titoli di viaggio si acquistano a bordo degli autobus – senza maggiorazione - e presso le consuete rivendite Stp, come avviene tutto l’anno e che il costo varia a seconda del chilometraggio. Infine, al momento è impossibile avere materiale informativo sia in stazione FS che al City terminal per l'aeroporto.  Il materiale informativo cartaceo sarà distribuito presso le agenzie, gli alberghi, le strutture ricettive, le rivendite autorizzate, a partire dai prossimi giorni. Ma intanto bisogna arrangiarsi, gli operatori hanno un solo opuscolo a disposizione e quindi non possono privarsene. Si attende anche l’allestimento di un info-point da parte di Trenitalia e l’apertura del nuovo City Terminal per l’aeroporto di Brindisi (piazzale ex Foro Boario).
A conti fatti ci si chiede: perchè far partire un servizio come “Salento in Bus” il 25 giugno sapendo che il progetto “informativo” e logistico non era ancora pronto ?



 

Pubblicato il 29/06/2011


Condividi: