Salento - Non sono più soli i salentini sparsi per il mondo

Ad unirli ci pensano i ragazzi del Costa di Lecce

 

I giovani “maghi” del computer riescono a farli sentire meno soli

Ai tanti salentini “sparpagliati” ci pensano

gli studenti del Costa di Lecce


con Facebook e con una grande idea/sorpresa

Dal Canada, dal Giappone, dalla Nuova Zelanda e da ogni altro

angolo della terra, i figli lontani trovano aria di casa nella piazza virtuale


 

«…che meraviglia, da quando c’è questo gruppo mi sveglio al mattino e mentre prendo il caffè

chiacchiero in dialetto con tanti nuovi amici»

 
 


 

Patrizia, Ornella, Pasquale, Consuelo, Gianluca, Michele, Vale, Simonluca, Sabrina, Carmine e altre 2.400 persone sono i “Salentini Sparpagghiati” (sparpagliati) che ogni giorno e ad ogni ora del giorno si “incontrano” nella piazza virtuale creata su Facebook dagli studenti della classe 4B dell’Istituto Costa di Lecce, animatori anch’essi del movimento Repubblica Salentina. E’ un gruppo che in poco più di un mese ha riunito e xstampa.jpgacceso gli animi di migliaia di persone originarie del Salento ma che, per lavoro o per studio, si trovano in ogni angolo della terra.
 
Dante interviene da Tokyo, Maria Rita da un paese vicino a Toronto in Canada, Annarita dalla Nuova Zelanda e centinaia di altri conterranei dalla Svizzera, dalla Germania, dalla Francia, dall’Inghilterra senza contare tutte le persone che vivono in ogni regione d’Italia. Quello che si percepisce dai tanti commenti è il fortissimo attaccamento alla propria terra d’origine ed il senso di “avvicinamento” a casa che i membri provano nel comunicare con i loro simili sparsi ovunque. Quasi un chiodo fisso è quello relativo alla cucina salentina, i membri non mancano mai di postare foto o di parlare dei sapori e degli odori di pietanze della propria terra.


Questo il tenore dei post pubblicati (molti anche in dialetto locale): “….ho appena preparato la parmigiana, la mangeremo domani sera ad una cena dove faremo assaggiare ai colleghi Milanesi tante nostre prelibatezze!! Compresa la torta pasticciotto, li pampasciuni, la pitta de patate, le rape n'fucate...", “….la mattina nebbia, il pom nebbia, la sera nebbia, la notte ancora nebbia. ma il sole quando esce???? ciaoo da maria, con i piedi in veneto e la testa ...nel salento!!!!”, “….Dio quanto mi piace questo gruppo! Che meraviglia, da quando c’è mi sveglio al mattino e mentre prendo il caffè (rigorosamente salentino) posso parlare nel mio dialetto con tanti nuovi amici”, “….mi ricordo che a novoli accendevano una grande focara, sono anni che non mi trovo più a questa manifestazione, qualcuno ha un video?”

 
Come simbolo identificativo del gruppo hanno adottato un’immagine molto evocativa, un albero che ha “radici nel Salento e foglie in tutto il mondo”

 
L’idea di creare il gruppo è risultata immediatamente vincente, sia per la quantità di adesioni che per la qualità dei commenti e delle emozioni suscitate, tanto da indurre i giovani studenti del Costa a concepire e mettere in cantiere un nuovo progetto, molto ambizioso e innovativo, che farà sentire ancora più uniti, più considerati e più vicini a casa le migliaia di salentini sparpagliati. Per ora c’è il totale riserbo sull’idea ma gli studenti del Costa garantiscono che sarà un’altra genialata che farà tanto parlare di sé!





Istituto Tecnico Economico per l’Informatica e per il Turismo

"Costa"

…dal 1885, sempre un passo avanti

P.tta De Sanctis, 10 - 73100 Lecce

Tel. 0832/306014 - Fax: 0832/303935

www.costa.clio.it - itc.costa@clio.it

Pubblicato il 19/01/2011


Condividi: