Salento - La statua dell'Arcuri sotto inchiesta

Dopo le polemiche diventa oggetto di interesse per la magistratura

La statua della Arcuri finisce sotto inchiesta


PORTO CESAREO - Dopo essere stata al centro di innumerevoli polemiche, ora la statua della bella Manuela Arcuri diventa oggetto di interesse per la magistratura. Tutta colpa di un esposto, firmato da una rappresentanza dei consiglieri comunale attualmente all’opposizione, capeggiati dall’ex primo cittadino Vito Foscarini, in cui si denuncia una serie di irregolarità riguardo alla presunta mancanza di alcune autorizzazioni. L’atto è arrivato sulla scrivania del sostituto procuratore Emilio Arnesano, il quale ha già delegato la Polizia provinciale di compiere tutti gli accertamenti necessari per accertare la regolarità dell’iter burocratico seguito per la collocazione dell’opera raffigurante l’affascinante attrice. Finora, gli investigatori, su delega della Procura, hanno già ascoltato diverse persone nell’ambito dell’amministrazione comunale. E non è da escludere che nella stanza del pm Arnesano potrebbe essere convocata la bella showgirl. In sostanza, i consiglieri sostengono che quella statua sia «abusiva»; la sua collocazione sarebbe stata disposta senza le autorizzazioni previste ma solo con una delibera comunale. Atto, questo, che è già stato acquisito dagli investigatori, così come tutti i documenti inerenti la pratica.

Impossibile, al momento, fare previsioni sull’esito dell’inchiesta, ancora in fase embrionale. Certo è che che se dalle verifiche della Procura si dovesse effettivamente accertare la veridicità di quanto contenuto nell’esposto, la statua, attualmente collocata in piazzetta Riviera di Ponente, sarebbe trattata alla stregua di tutte le opere abusive: la demolizione.

foto

 

fonte: gazzetta del mezzogiorno

Pubblicato il 21/12/2011


Condividi: