Salento - la scommessa di Salento Slow Life

Già tante le prenotazioni di vacanze slow ...

 

3.200 visite sul nuovo sito e le prime prenotazioni di vacanze slow

Nove itinerari nelle aree naturali protette

ed il turismo slow del Salento fanno il botto alla Bit

I progetti “La Primavera del Salento” e “Salento Slow Life”

della Provincia di Lecce annunciano una primavera ed una stagione turistica da boom


 

 

L’assessore Pacella: «Un grande successo, i giornalisti ed i tour operator sono stati entusiasti, li abbiamo invitati

in primavera per un educational tour, per vivere sulla propria pelle tutti i benefici di una vacanza slow»
 
www.salentoslowlife.it

E’ stato annunciato e pubblicato appena pochi giorni fa, immediatamente prima dell’inaugurazione dell’edizione 2011 della Bit di Milano, eppure il nuovo sito della “Salento Slow Life”, voluto dall’assessore al turismo della Provincia di Lecce, Francesco Pacella, e realizzato dagli studenti di “Repubblica Salentina”, ha già bellubellumd.jpgricevuto oltre 3.200 visite. Non solo, sono già giunte in redazione, presso l’Istituto Costa di Lecce, le prime prenotazioni per trascorrere le vacanze in versione “slow” nella bella penisola pugliese. Se è vero che il buon giorno si vede dal mattino, allora c’è davvero da aspettarsi una primavera ed una stagione turistica nel Salento da vero boom.
Alla conferenza stampa tenuta presso lo stand nella Bit, la Provincia di Lecce ha presentato agli operatori l’anima “slow” del territorio con la campagna “Salento Slow Life”. E’ un progetto che intende invitare i futuri turisti a trascorrere le vacanze all’insegna della lentezza, creando una benefica pausa alla vita frenetica a cui la maggior parte delle persone sono sottoposte e permettendo così una rigenerazione seguendo più i ritmi biologici e naturali che quelli imposti dalle lancette. Il Salento è una terra “slow” per vocazione, tutte le attività autoctone del territorio, l’agricoltura, la pesca, l’artigianato, inducono inevitabilmente verso un atteggiamento lento e riflessivo. Tutto scorre secondo un orologio rallentato rispetto al resto del mondo, ed i benefici che si possono trarre dalla “slow life” sono numerosi e di diverso genere. Questi benefici, insieme a tante altre informazioni e consigli relativi alla Salento Slow Life sono consultabili sul sito appositamente creato in occasione della BIT.
Immediatamente dopo è stato presentato il progetto “La Primavera del Salento” che intende valorizzare le ricchezze paesaggistiche, naturalistiche, architettoniche, archeologiche e culturali del territorio attraverso una rete di itinerari escursionistici tematici. Sono stati presentati i primi nove percorsi, tutti legati fra loro dal filo conduttore della conoscenza, della tutela e della fruizione sostenibile delle aree naturali protette della Provincia di Lecce. Il Salento è infatti caratterizzato da numerose aree protette, con un’estrema varietà di ambienti naturali, ospitanti specie floreali appartenenti alla lista rossa nazionale e regionale, e dalla presenza di numerosi uccelli stanziali e migratori, anfibi e rettili. Anche la presentazione di questo progetto, insieme alla descrizione dei nove itinerari naturalistici, è consultabile sul nuovo sito degli studenti del Costa.
Queste le parole dell’assessore Pacella: «La presentazione in conferenza stampa ha riscosso un grande successo, tale da strappare persino un applauso alla presentazione della mascotte dell’operazione, la tartaruga “Bellubellu” e al perché di questo nome così curioso. Sia i giornalisti di settore che i responsabili dei Tour operator si sono dimostrati entusiasti delle novità portate in Bit, la Salento Slow Life e La Primavera del Salento con i primi nove itinerari immersi nelle altrettante aree naturali protette del territorio. Li abbiamo invitati in primavera per un educational tour, così che possano vivere sulla propria pelle le sensazioni ed i benefici di una vera vacanza slow, all’insegna della lentezza. E’ vero, lo stand alla Bit non era del Salento, era della Puglia nel suo complesso, ma il “salentino” è stata la “lingua turistica” più parlata!»
 


 

Riferimenti utili:

Sito Salento Slow Life: www.salentoslowlife.it

Primavera del Salento: www.salentoslowlife.it/primaverasalento.html

 


...accoglienza e ospitalità in ottimo Stato!

Tel. 0832.306014 - Fax: 0832.303935

www.repubblicasalentina.it

 

Pubblicato il 23/02/2011


Condividi: