Salento - Ecco le Tagesmutter - mamme a domicilio

Sono già 15 in tutta la provincia

Ecco le Tagesmutter, mamme a domicilio
Nel Salento se ne contano già quindici. Il corso di formazione si è svolto a Taviano



Salento - Sarà una boccata d’aria per tutte le mamme salentine sapere che in arrivo, pronte ad aiutarle nella gestione dei loro bambini, c’è un piccolo ma molto motivato esercito di Tagesmutter (letteramente mamme di giorno). Sono 15 donne provenienti da Lecce e dal resto della provincia che hanno partecipato al corso professionale «Tagesmutter: una mamma per le mamme» (promosso dalla Cisl di Lecce, in collaborazione con la Provincia ed Associazione Servizi Sindacali (Asesi)) prontissime ad accogliere nelle proprie case anche di notte e nei week end fino a cinque bambini da 0 a 3 anni mettendo a disposizione, oltre che la propria esperienza di madri, tutta la loro professionalità. Durante il corso le Tagesmutter salentine hanno affrontato, tra le altre, lezioni di pedagogia, sociologia, alimentazione, pronto soccorso e affiancato un tirocinio pratico per essere pronte a ogni evenienza.

IL PROGETTO - Perché una Tagesmutter, da buona mamma, non lascia proprio nulla all’improvvisazione: ciascuna segue un preciso progetto educativo proponendo ai bambini attività sempre diverse che ne favoriscano la crescita e lo sviluppo dell’autonomia, e attrezza la propria casa con arredi e spazi idonei. Sbarca quindi finalmente anche nel Salento un modello di assistenza infantile nato negli anni ‘60 nei paesi del Nord Europa: un modello che si pone come valida alternativa (o soluzione complementare) ad asili nido spesso troppo cari e che non riescono a soddisfare le esigenze di madri (e padri naturalmente) alle prese con orari di lavoro troppo poco flessibili, e non sempre così fortunate da avere il supporto di nonni pazienti pronti a badare ai propri bambini.

LA RIVOLUZIONE - Un servizio rivoluzionario per il Salento, che non da ultimo naturalmente rappresenta un’importante opportunità lavorativa per le 15 donne, tutte disoccupate, che hanno seguito il corso dell’Asesi e che presto costituiranno una cooperativa e saranno disponibili sul campo per venire in auto alle altre mamme. «Questo è welfare innovativo - ha detto il direttore della scuola di formazione Antonio Zippo - È una soluzione per le donne che ancora non trovano risposte adeguate ai loro bisogni di mantenimento familiare e che hanno bisogno ora più che mai di lavorare». Di questi temi si parlerà il 21 ottobre alle 16 al Castello De Monti di Corigliano durante un convegno sul lavoro e le pari opportunità che ruoterà intorno alla figura delle Tagesmutter. Per rimanere aggiornati sul servizio c’è la pagina Facebook «Tagesmutter Salento».

fonte: corrieredelmezzogiorno a firma F. Salsi

Pubblicato il 19/10/2011


Condividi: