Salento - Denuncia dell'Adoc - Associazione consumatori

Prezzi "bollenti" sulle spiagge salentine


L'Adoc: in Salento prezzi «bollenti»
Per un giorno al mare in media 19 euro
Il dato rilevato prendendo in esame 55 strutture
Gli operatori dell'associazione si sono finti turisti


Salento - Prezzi «bollenti» sulle spiagge del Salento: lo rivela una indagine fatta dall’associazione dei consumatori Adoc. Le operatrici dell’Adoc, che si sono finte turiste, hanno chiesto, recandosi sulle spiagge, i prezzi praticati dai gestori per la prima decade di luglio. Base di calcolo, un ombrellone (non in prima fila) e due lettini (più parcheggio auto). Il «salato» preventivo: 19,00 euro (oltre a 3,50 euro per il parcheggio auto) per una giornata al mare nel Salento. La media è stata calcolata rilevando 55 strutture. Il costo medio è aumentato di circa il 15% rispetto al 2008, secondo quanto rilevato dall’Adoc, negli stessi giorni, con lo stesso metodo. L'Adoc, anche per quest’anno, invita i consumatori a diffidare da coloro che offrono prezzi oltre la media indicata (esempio 7 euro per una "frisella" o 2,50 euro per un caffè in ghiaccio), segnalando peraltro quelle situazioni di abuso che si dovessero incontrare. L’associazione, inoltre, richiama tutti, gestori, sindaci, autorità di polizia e bagnanti stessi a vivere le spiagge nel massimo rispetto dell’ambiente, evitando al Salento «gli scempi causati da una pressione antropica estiva ormai intollerabile».

La sede Adoc, aperta tutti i giorni (escluso sabato e festivi) dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00, in via P. Palumbo, n. 2 a Lecce (tel. 0832.246667, fax 0832.246665, e-mail: lecce@adocpuglia.it).

Pubblicato il 01/07/2010


Condividi: