Salento - Cicloescursioni - Torri costiere del Salento

Mamma li Turchi ...da Torre vado a Torre S. Giovanni



 CICLOESCURSIONE

Torri costiere del Salento n°4

“Mamma li Turchi!“


Da Torre Vado a Torre S. Giovanni
sabato 18 giugno

 

 

Salento - Proteso sul mare, ponte fra Occidente e Oriente, il Salento è sempre stato esposto agli invasori di ogni genere e alle incursioni piratesche. Le Torri Costiere furono erette proprio a scopo di difesa e di avvistamento, lungo le coste ma anche nell'entroterra.

Ora le Torri  sono una splendida immagine per i chi le ammira in contro luce, quando il sole muore dentro il mare, a suggello di una storia che, da queste parti, è stata storia di vele corsare, di guerre, di tradimenti e di sconfitte. Questa volta partiremo dalla stazioncina di Ruggiano per visitare le prime torri sul versante Ovest del Salento rientrando alla fine del nostro giro a Lecce dalla stazione di Presicce.
Di torri costiere nel Salento se ne possono contare circa sessanta. Infinite invece sono le leggende che le vedono coinvolte.  Storie medievali e spagnole.  In particolare ascolteremo le vicende della Torre Mozza, così detta perché crollò più volte, pochissimo tempo dopo la fine dei lavori di costruzione. E della Torre Vado chiamata cosi perchè fu costruita nelle vicinanze di un tratto di costa caratterizzato da acque poco profonde e diventò quindi una delle "torri cavallare", dotata cioè, di un cavallo utilizzato da un messaggero (il cavallaro) che, in caso di minaccia di uno sbarco di pirati, si recava prontamente ad avvertire i paesi limitrofi. Che bisognava inventarsi in assenza del telefono! E tante altre piccole storie che questi custodi raccontano e che ci hanno aiutato ad essere quello che ora siamo. I Cicloamici lecce racconteranno queste storie a bassa voce, visto lo stato di abbandono che caratteizza quasi tutte le torri.

 

Raduno e Partenza: da Lecce in treno, raduno biglietteria FSE ore 7.15 partenza ore 7.59;

Rientro: nel tardo pomeriggio;

Percorso: di circa 50 Km, Il percorso proposto si svolge su strade tranquille e secondarie, alcune delle quali, appena asfaltate, collegano in tranquillità e sicurezza i posti da visitare;
Quota di iscrizione: 5 €uro a fini assicurativi  (per non soci);
Dotazioni: acqua, dotazioni per combattere eventuali forature e freddo/pioggia, caschetto protettivo, luci efficienti anteriori e posteriori, gilet riflettente, colazione al sacco e costume da bagno.
Bici consigliata: city o mountain
Info & Capogita: Enrico Melissano, e-mail chatwin131166@gmail.com cell. 329 3425253.

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI 17 Giugno ore 14,00


_________________________
Baci & Bici dai Cicloamici
Giusi Urso
Addetto Stampa
FIAB Cicloamici Lecce O.d.V.
fuffa999@gmail.com
cell. 3288762092
www.cicloamicilecce.org  
Fatti Contaminare dalla Voglia di Pedalare!
 

Pubblicato il 15/06/2011


Condividi: