Salento - Caso polizia stradale di Lecce

Merce e favori di ogni tipo per i pagamenti

La lista dei taglieggiati. L'autista della Porsche paga con una salsiccia 
 
 
 
L'elenco delle imprese taglieggiate.

Leonardo Impero Delle Donne e Francesco Reggio: Edil Romano di Collemeto; Italcementi di G a l at i n a ; Mpr di Galatina; Arcuti Salvatore di Seclì ; Autotrasporti Tarantino di Sannicola; Pmc di Collepasso; Bema materiali edili e De Luca costruzioni di Casar ano; Romano Spa di Casarano; Bc calcestruzzi di Soleto; Salentina trasporti e Ito materiali edili di Sogliano; Autosoccorso Aci fratelli Coluccia, Licci frutta, Zinco Gam, Cda utensileria, Macero Sud di Galatina; Nuzzaci strade di Soleto tra il 26 novembre ed il 4 dicembre 2008. Malorgio Giaffreda autotrasporti di Collepasso; Franco lavori edili di Caprarica il 4 dicembre 2008.

Giannoccaro costruzioni stradali di Veglie il 9 dicembre 2008. De Marco costruzioni stradali di Veglie il 10 dicembre 2008. Ediltunnel costruzioni edifici e Fincosit di Lecce l’11 dicembre 2008. La Meridionale costruzioni di Monteroni il 12 di cembre 2008. Salvatore Saponaro costruzioni edili di Novoli il 14 dicembre 2008. Antonio Vincenti autotrasporti e ingrosso materiali edili, Sfinge, Ecoverde Srl di Lecce il 15 dicembre 2008. Cetas e Bema materiali edili di Casarano; Borman autotrasporti di Racale; falegnameria Dolmen di San Cassiano il 16 dicembre 2008. Antonio Cristian Randino e Vincenzo Colazzo trasporti di Nardò; Carlo Minafra trasporti di Surbo; Edil Or-Lat di Campi Salentina il 17 dicembre 2008.

Carlo Centonze trivellazioni; impresa stradale Gaetano Marciante; Pietro Conserva & figli di Bitonto il 18 dicembre 2008. Ediltunnel, Ecoconsulting e Franco di Caprarica il 19 dicembre 2008. Edilpiscine di Donato Galati di Lecce, il 20 dicembre 2008. Sud Puglia strade di Lecce il 22 dicembre il 22 dicembre 2008. Impresa Amato di Lecce il 24 dicembre 2008. CosimoMaurizio Rampino e Stefano Simonetto: Sme strade di Lecce l’11 dicembre 2008. Pantaleo Maiorano macchine agricole ed industriali di Copertino; Edil costruzionimillennium di Nardò il 16 dicembre 2008. Imcev calcestruzzi di Veglie il 17 dicembre 2008.

Ediltunnel di Lecce il 19 ed il 23 dicembre 2008. Ristorall di Lecce; Fratelli Fasano G e C. costruzioni edili di Supersano; Fratelli Frascaro di Supersano il 20 dicembre 2008. Impresa Trio edilizia e manufatti di Surbo il 23 dicembre 2008. Giuseppe Amenini e Fabio Cazzato: Antonio Vincenti e Rizzo autoveicoli di Sur ano il 20 dicembre 2008; Pisacane Srl di Lecce il 18 dicembre; Piero Malorgio trasporti merci di Lecce il 16. Giuseppe Amenini e Maurizio Scarfone: Conte manufatti in cemento di Torre Rinalda; Colucci Paladini lavorazione e vendita pietre di Casalabate ; Decibeton di Tre puzzi; Gamma carni di Squinzano l’11 dicembre 2008. Giuseppe Amenini e Franco Carlà: Interporto Appia trasporti di San Pietro Vernotico il 16 dicembre 2008; Impresa Del Fiume ed Ediltunnel di Lecce; Trio calcestruzzi di Squinzano; Decibeton; Fices di Novoli; Ca.Fra.Ro. di Novoli; Cr tufi di Nardò; Edil precompressi di Neviano ; Marra cave di Sannicola; Donadei materiali edili di Neviano il 17 dicembre 2008. Temistocle Parlangeli ed Angelo Rapanà: Rizzo riparazione auto di Gua gnano e Fal costruzioni di Lecce il 16 dicembre 2008.

Altre imprese non meglio identificate a Guagnano il 18 dicembre ed altre quattro fra il 20 ed il 24 dello stesso mese. Ugo Rizzello: Impresa Capoccia ed Edilsalento di Copertino; Cr tufi di Nardò e autotrasporti Cordisco di Galatone il 20 dicembre 2008. Cosimo De Giuseppe, Salvatore Lanza ed Anna Petrelli: Alfredo Romano, Filippo Coppola e autotrasporti Folgore di Lecce sino al febbraio 2009. Amenini, Cazzato , Delle Donne, Rampino, Reggio, Rizzello, Scarfone e Simonetto: automezzo dell’azienda Coppola il 22 dicembre 2008; automezzo di Alberto Precone della Co.transport dell’azienda Copola il 4 febbraio 2009; automezzo della ditta Coppola il 23 febbraio 2009. Nell’occasione, Reggio e Rizzello dicono all’autista: «Lu Coppula li tiene li soldi», E poi al telefono a Coppola in persona: «Ti ho dato tempo fa un consiglio. Ma adesso non posso parlare per telefono, Filippo, sono cose delicate. Incontriamoci così parliamo».

Buoni benzina e denaro vengono chiesti a Carlo Minafra titolare della Total di Surbo. Soldi a SalvatoreMagno della Co.Mag di Copertino ed a Francesco Massimo Scanu del soccorso stradale Area 52. Soli cinque euro ad un autotrasportatore di nome Pippi. Persino olio ed «i soldi per il caffè» a due semplici automobilisti. Ed ancora, dopo aver affermato che non si sarebbero accontentati di «un caffè», di un cartone contenente confezioni di salame 3 di un altro di servizi di posate, dal titolare della Cdf di Lecce, Antonio Bergamo.

Richieste di contante anche alla Guglielmo costruzioni di Corigliano d’Otr anto; a Pasquale Pati di Novoli; Giorgio Spedicato di Galatina. Addirittura salsicce e carni dall’autista di una fiammante Porsche Cayenne, Amorino Ingrosso. Trenta euro è costretto invece a sborsare Egidio Favale di Lecce. Una somma imprecisata Antonio Rosato della Edilmoter di Surbo e Giuseppe De Santis della Dn costruzioni di Lecce.
Richieste pure ad Antonio Nuzzo della cava di pietra leccese di Melpignano, mentre dalla Mokaroma si fanno consegnare confezioni di caffè. Un fabbro di nome Claudio è costretto a realizzare tre sportellini in alluminio per la casa di San Foca di Franco Carlà. Giovanni Seracca di San Pietro Vernotico deve consegnare frutta e verdure, e due suoi compaesani 40 litri di vino e cartoni di birra. La Glan di Lecce dà formaggi ed altri generi alimentari. E da Fernando De Carlo, Luigi De Vincenzo si fa comprare due chili di carne.

fonte: gazzetta del mezzogiorno

Pubblicato il 13/05/2009


Condividi: