Salento - Ancora sulla S.S. 275

Nuovo intervento di Giovanni Pellegrino

   
S.S. 275 - nuovo intervento del Presidente della Provincia di Lecce -  Giovanni Pellegrino


<<Voglio assicurare Antonio Gabellone. Non intendo affatto che i salentini dimentichino il merito di Vendola e mio nell’aver cercato di salvare il Capo di Leuca dallo scempio ambientale, cui lo avrebbe condannato l’originario progetto ANAS con opere che l’originario finanziamento di 152.000.000,00 di euro non erano comunque sufficiente a coprire; tanto è vero che, sempre con riferimento al medesimo progetto, il CIPE nel marzo di quest’anno ha quasi raddoppiato lo stanziamento originario di 152.000.000,00 di euro portandolo a complessivi 288.000.000,00; un aumento così intenso da non potersi dire interamente giustificato dall’aumento di costi nel periodo 2003-2009>>.
<<E’ quindi merito della mia testarda difesa dell’ambiente salentino e della consonanza che ho su questo con l’Assessore regionale Angela Barbanente, se la Giunta regionale con delib. GR del 19.06.07 ha imposto prescrizioni destinate a preservare il Capo di Leuca e l’intero territorio del sud Salento da un’inammissibile ferita; ed è singolare che Gabellone, pur dicendosi ambientalista convinto, tutto questo trascuri>>. <<Come giustamente ha osservato Loredana Capone, Gabellone dovrebbe spiegare, invece, perché dopo due anni il progetto definitivo dell’opera non è stato ancora adeguato>>. <<Tento una spiegazione, lasciando ovviamente Gabellone libero di darne una diversa: il  Ministero del Tesoro del governo Berlusconi  ha difficoltà di cassa e, quindi, tende a procrastinare il momento in cui spendere risorse, che in termini di competenza ha pure stanziato; con buona pace dell’urgenza nella spesa, che la generale situazione economica imporrebbe>>.

 

Pubblicato il 26/05/2009


Condividi: