Salento - Abusivismo di lusso

la G. di F. sequestra ville a Surano e Salve

  LA GUARDIA DI FINANZA IMPEGNATA IN UN’AZIONE DI CONTRASTO SUL TERRITORIO 
  Abusivismo di lusso 


 Salento - Due splendide ville a Surano e Salve. con altrettante piscine, finiscono sotto sequestro: risulterebbero fuorilegge.     Ville lussuose, dotate di piscina ed area adibita a solarium, spacciate per case coloniche: ormai un vero e proprio classico dell’abusivismo «made in Salento».   Si cela questo scenario dietro le nuove operazioni della Guardia di Finanza di Maglie e di Leuca, che hanno sequestrato nelle scorse ore due immobili, un semi-interrato, due piscine con annessi solarium, tettoie e vani tecnici, per la superficie com   plessiva di oltre 900 metri quadrati, in specifici controlli in materia di abusivismo, operati a Surano e a Marina di Salve.   La moda del camuffare   abitazioni che dal punto di vista catastale apparterrebbero alla categoria del lusso con semplici case agricole, prende sempre più piede, diventando uno dei principali fenomeni riscontrati dalle forze dell’ordine impegnate nella lotta all’abusivismo su tutto il territorio salentino.  Nell’ambito delle operazioni, sono quattro le persone denunciate, a cominciare dai proprietari delle singole strutture, dal momento che i finanzieri hanno accertato che le costruzioni sequestrate erano state realizzate in assenza di progetto e dunque del permesso di costruire.     Che il fenomeno dell’abusivismo non accusi flessioni appare evidente dai dati che le stesse Fiamme Gialle hanno fornito: dall’inizio dell’anno ad oggi, sono stati posti   sotto sequestro ben 25 immobili (per un totale di 4.156 metri quadrati) e 17 piscine con annesse pertinenze per un totale di 5.506 metri quadrati, realizzate in difformità rispetto al permesso di costruire.

Pubblicato il 10/05/2010


Condividi: