QuiSalento - In edicola il numero di novembre 2011

Guida completa agli eventi di Lecce, Brindisi e Taranto

quiSalento in edicola il numero di novembre


I sogni lungo i binari del Salento

L’unica guida completa
agli eventi di Lecce, Brindisi e Taranto

Con il cd “LE MANI DEL SUD”
il canto del Salento di Bodini



>>> DI CASELLO IN CASELLO. Fin dalla copertina si viaggia sui binari della creatività dei salentini: con un editoriale dedicato alla riscoperta dei caselli delle Ferrovie del Sud Est, metafora di un Salento che crede nei sogni, si apre il numero di novembre di quiSalento, la prima rivista di turismo e tempo libero della provincia di Lecce. quiSalento è in edicola con 80 pagine a colori e tutte le notizie di eventi, cultura, tradizioni e attualità. È possibile trovare quiSalento anche nelle edicole di Brindisi e provincia e nella zona sud della provincia di Taranto.

>>> I DESIDERI VELOCI COME TRENI. Lungo i binari di Puglia e del Salento si è acceso un nuovo fermento attorno a quelle che furono (e in alcuni residuali casi ancora lo sono) case, ufficio e officina di quella singolare razza in via d’estinzione che sono i casellanti. Sedi di associazioni culturali, doposcuola, sala prove…: già oggi diversi caselli sono tornati a nuova vita. Nella sezione Luoghi, il reportage di Cinzia Dilauro apre le porte di alcune di queste esperienze, fotografando una realtà in movimento. E qui i progetti, anche i più ambiziosi, sembrano a portata di mano. Già, perché non contano le difficoltà né sono un ostacolo gli intralci burocratici, conta davvero la voglia di farcela. Perché, se si è davvero convinti, i desideri possono correre veloci come treni.

>>> L’AUTUNNO NEGRAMARO. Non a Lecce ma a Bari, il ritorno dei Negramaro di Giuliano Sangiorgi è un evento per tutta la Puglia con la doppia data programmata del tour “Casa 69”. Il concerto del gruppo salentino è solo uno dei tanti appuntamenti della sezione Eventi che caratterizzano novembre: si va da un altro doppio ritorno, quello di Massimo Ranieri, allo spettacolo di sirene e balene di Vinicio Capossela, fino alla dolce voce di Noa e al violino d’eccezione di Uto Ughi. Ma se novembre è come da tradizione il mese dei nuovi cartelloni (a dare il “la” alle stagioni sono il Verdi a Brindisi e il Ducale a Cavallino), a dominare l’attenzione degli appassionati di teatro è l’arrivo di Eugenio Barba con il suo ultimo spettacolo, “La vita cronica”, ai Cantieri Koreja. Dalla classica al teatro e alla danza, nella sezione Eventi gli appuntamenti, come di consueto, sono segnalati in ordine cronologico con dovizia di particolari. Nella sezione Cinema, invece, insieme con la mini-guida ai film in uscita a novembre, zoom sull’umana danza del guerriero, il docu-film tra Salento e Thailandia che segna l’esordio della salentina Heidi Rizzo e le altre rassegne di cinema di qualità, ad iniziare da “Comunicazione al cinema”.

>>> BRINDISI IN PIAZZA PER IL NOVELLO. Aspettando la grande festa popolare di San Martino che entra in tutte le case, è Novello in festa a Leverano a dare il via agli appuntamenti del mese che porta in piazza il dolce novello. Si brinda in piazza anche a Brindisi, Botrugno, Galatina, Alessano e Veglie. In nome del vino (ma anche delle castagne) la stagione delle Sagre nel Salento prosegue anche a novembre. Nella sezione Riti e Feste, invece, spazio agli appuntamenti religiosi che si intrecciano con le fiere d’autunno, da San Martino a Taviano alla singolarissima festa di Sant’Andrea a Presicce, fino alla festa per i miracoli della Madonna del Verde a Maruggio. Come di consueto, sia per i Riti sia per le Sagre, segnalazioni meticolose con tutte le istruzioni per l’uso, per partecipare e vivere fino in fondo le feste di piazza.

>>> MUSICA E IMPEGNO. Amore per la musica e impegno: le mille note della solidarietà salentina si rispecchiano in Emérgenti, in primo piano nelle pagine di Salento Live, la sezione di quiSalento che indaga nell’arcipelago sonoro della Puglia. Zoom anche su Amaraterra, la pizzica in formato inglese; Ocean, sull’onda pop-rock il canto del sentimento; Criamu, dalla tradizione la buona musica; P40, il ritorno del menestrello.

>>> AL RITMO DEL ROCK SINCOPATO. “Fino alla fine del giorno” al  ritmo del rock sincopato: è il romanzo d’esordio di Osvaldo Piliego ad aprire le pagine di Salento da leggere. Nutrito il carnet dei libri che parlano di Salento. Spazio anche alle nuove emergenze del Quaderno di comunicazione.

>>> NEL VILLAGGIO DEGLI AVI. È un viaggio oltre il buio e la decadenza del Medio Evo ad aprire le pagine della rubrica Mostre, la sezione che presenta, con puntualità, le più interessanti esposizioni del mese. Ad iniziare, appunto, da quella allestita all’interno del Musa che ricostruisce storia e vita di una comunità di epoca bizantina in Terra d’Otranto. Il carnet è ricco e vario: in primo piano l’arte contemporanea con le suggestioni che vengono dalla Turchia con Obiettivo Mediterraneo ma anche con Clausure, riflessione a tre voci sull’incomunicabilità, fino al misterioso contagio de Lu Cafausu e ai fermo-immagini dal Risorgimento.

>>> LA MUSICA CHE SI CUCE ADDOSSO. Alla ricerca del suono giusto lì dove la musica si cuce addosso: con un servizio di Valeria Raho, nelle pagine delle Botteghe si alzano i veli su un laboratorio leccese, Stone Age, specializzato nella creazione di originali strumenti a corda, dalle chitarre acustiche a quelle elettriche fino ai bassi. Si cammina zaino in spalla, invece, nelle pagine di Salento da scoprire, che presentano un vasto ventaglio di opportunità per chi vuole conoscere da vicino la terra salentina. Dai borghi alla campagna sono tante le proposte di escursioni, a piedi o in bici.

>>> IL GUSTO DEL MEDITERRANEO. Le olive del Salento, tutto gusto mediterraneo, sono la nuova tappa del viaggio gastronomico proposto da Massimo Vaglio per Salento da Gustare, la rubrica che, tra sapori e saperi, passa ai raggi X i prodotti tipici del Sud della Puglia. Una sera a tavola? Si può con la rubrica che propone una selezione di ristoranti e trattorie.

>>> IL BER RIFLETTERE. Dal vino (un’occasione per “ber riflettere”) fino al teatro, e al tango: nella sezione Corsi, c’è un ampio ventaglio di opportunità per il tempo libero che spazia fino all’arte della fotografia. Completano il sommario le pagine di Sport e di SalentoWeb che invita a cliccare sui siti locali più interessanti, ad iniziare da ”Sciamu”, viaggio in bici a impatto zero.

>>> IL CANTO DEL SALENTO DI BODINI. I versi, la voce, le note ne “Le mani del Sud”: Daniele Durante canta Vittorio Bodini e i suoi versi ormai divenuti “simbolo”, fotografie poetiche, immagini raffinate e straordinari racconti di scorci e momenti, di incantesimi e realtà, di storie e di Stoa. “Le mani del Sud” sono un’opera musicale e letteraria nata grazie al coinvolgimento della casa editrice Besa e dell’etichetta Anima Mundi, cd più libro, in vendita a Lecce e provincia in abbinamento facoltativo a quiSalento, al prezzo di 15 euro.

>>> “quiSalento” è diffuso in tutte le edicole di Lecce e provincia, di Brindisi e provincia e in provincia di Taranto al prezzo di 2,50 euro. Edito da “Guitar”, quiSalento è curato da Cinzia Dilauro, Roberto Guido, Marcello Tarricone e Dario Quarta con la collaborazione di qualificati giornalisti tra i quali Marco Errico, Antonio Farì, Alessandra Guareschi, Marina Greco, Viviana Leo, Valeria Raho e Valeria Nicoletti.



    Una bussola per navigare nel Salento da vivere
    http://www.quisalento.it

Pubblicato il 02/11/2011


Condividi: