Presicce - Prezioso anello sparisce dal dito di defunta

I parenti presentano denuncia

Prezioso anello con diamante sparisce dal dito di anziana defunta.
I parenti presentano denuncia


PRESICCE - Presunto episodio di sciacallaggio all’interno dell’ospedale di Tricase. Un anello con un diamante di tre carati ( valore stimato di 50mila euro), sembra essere "sparito" dall’anulare di una donna subito dopo il suo decesso. I familiari della defunta sporgono  una denuncia in Procura ed ai carabinieri.  L’anziana deceduta era di nazionalità francese, aveva 82 anni e risiedeva a Presicce dove si era trasferita  dopo aver scoperto il Salento durante una vacanza. Il sei maggio scorso a causa di un malore l’anziana veniva traspostata d'urgenza presso l'ospedale di Tricase dove  moriva alcune ore dopo.  Secondo i parenti, al momento del ricovero, era lucida ed aveva al dito il gioiello che, per  problemi di artrosi, non toglieva da circa dieci anni. Il presunto furto del diamante sarebbe affiorato quando alcuni amici di famiglia, in assenza della figlia e della nipote, si sarebbero recati in ospedale per formalizzare le operazioni di componimento della salma. Tra gli oggetti personali dell’82enne depositati dal personale dell’ospedale in una busta  mancava, però il prezioso gioiello della donna. Sulla misteriosa sparizione, la figlia e la nipote, avrebbero chiesto spiegazioni in ospedale ma, a loro dire, le risposte non sarebbero state convincenti.  La versione dell'infermiera di turno confermata dalla  direzione del nosocomio attesta che l'anziana donna sarebbe arrivata in ospedale senza indossare il gioiello al dito.  Toccherà alla Procura indagare ed attualmente si ipotizza il reato di appropriazione indebita a carico di ignoti.

Pubblicato il 19/05/2011


Condividi: