Patù - In ricordo di Marco Pedone

Gli amici si preparano per l'ultimo saluto a Marco

Patù - Gli amici si organizzano per l'ultimo saluto a Marco

 

PATU’ - Gli amici sono pronti con striscioni e musica per salutare l’ultima volta Marco. Ieri mattina intorno a mezzogiorno un gruppo di ragazzi concittadini dell’alpino morto in Afghanistan si sono ritrovati in piazza Indipendenza per discutere sulla tragedia e organizzare il loro particolare saluto all’amico che non c’è più. Ogni loro idea sarà valutata d’intesa con l’esercito, che in queste ore sta coordinando l’organizzazione dei funerali, e una loro delegazione parteciperà all’incontro a Palazzo Romano. In particolare i compagni d’infanzia del 23enne alpino hanno in mente di installare delle casse per diffondere un brano musicale al termine della messa esequiale, quando il corpo di Marco sarà restituito alla famiglia e alla comunità per il trasporto nel cimitero comunale. Poi gli striscioni, con cui i ragazzi vogliono esprimere la vicinanza alla famiglia Pedone e l’orgoglio di aver conosciuto un autentico eroe, partito in missione di pace in una terra martoriata dagli attentati terroristici per aiutare la popolazione locale a risollevare le proprie sorti. In pratica vogliono farsi portavoce dello spirito di Marco, un ragazzo abituato ad aiutare gli altri, e non è escluso che qualcuno di loro legga un messaggio al termine della cerimonia. In queste ore, anche se nell’abitazione di via Toti non ci sono i parenti più stretti partiti per Roma, a turno si stanno dando il cambio davanti all’ingresso e nella strada antistante. Una sorta di onoranza continua alla memoria di un caro amico.

mauro ciardo

 

Pubblicato il 12/10/2010


Condividi: