Patù - Funerale Marco Pedone

Malori e servizio d'ordine

Patù - Funerale M. Pedone
Malori e servizio d'ordine



PATU’ -  Il clima carico di emozione e l’umidità hanno causato quattro malori, mettendo a dura prova l’efficiente servizio della protezione civile. Nel corso della cerimonia funebre sono state quatto le persone che hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari a causa di un abbassamento di pressione dovuto allo stress ma soprattutto all’aria carica di umidità (il cielo ha minacciato pioggia per tutta la durata dei funerali ma ha mantenuto). Si tratta di tre anziani e di una ragazza. Una signora si è sentita male in chiesa durante la messa, è stata trasportata fuori dalla parte posteriore dell’altare maggiore e condotta all’esterno dell’edificio sacro in un corridoio aperto. Qui ha ricevuto le cure di un ufficiale medico dell’esercito, che subito dopo si è recato in un’abitazione posta di fronte alla chiesa, dove era stato fatto accomodare un anziano, anche lui colto da malore. Nella stessa casa, una trentina di minuti dopo, è entrata una ragazza minorenne del posto, anche lei con un principio di svenimento, mentre in un’ambulanza del 118 del «Daniele-Romasi» di Gagliano del Capo è stata soccorsa una ultraottantenne che ha perso per qualche istante conoscenza. Per lei sono state salutari le cure del medico Fernando Stendardo, pronto con il camice bianco insieme a tutto il servizio di ordine e sicurezza allestito per l’occasione. A dare un mano alle forze dell’ordine infatti, c’erano i nuclei di protezione civile di Gagliano del Capo, Acquarica del Capo e Corsano, coordinati dal maresciallo Antonio Nicolardi.

mauro ciardo

 

Pubblicato il 15/10/2010


Condividi: