Patù - Ferito un giovane ragazzo

Due ragazzi litigano e spunta un coltellino.

Patù -  litigano in piazza: ferito un giovanissimo.

  
Patù -  Interviene come paciere in una lite e viene accoltellato. Ha avuto un risvolto inaspettato una litigata tra due minorenni del posto, un ragazzo di 15 anni e un altro di 17 anni, che per futili motivi erano venuti alle mani all’esterno del bar Movie. L’episodio è avvenuto l’altra sera intorno alle 20.30. Per motivi ancora tutti da chiarire pare che uno dei due, mentre entrambi si trovavano nell’area della villetta comunale che sorge nei pressi dell’incrocio per Giuliano, avesse intimato al rivale di allontanarsi, ricevendone un netto diniego.    Il clima si sarebbe surriscaldato tanto che il diverbio si sarebbe trasformato in una lite a tutti gli effetti, con tanto di zuffa. A quel punto un terzo ragazzo che stava assistendo alla scena, di diciassette anni e compaesano dei duellanti, è intervenuto per mettere pace tra i suoi conoscenti. All’improvviso è spuntato fuori qualcosa di tagliente   che ha ferito il paciere all’avambraccio destro, procurandogli un copioso sanguinamento. Immediatamente soccorso è stato trasportato nel punto di primo intervento del presidio ospedaliero «Enrico Daniele-Emilia Romasi» di Gagliano del Capo, dove i sanitari gli hanno curato la ferita giudicandolo guaribile in sette giorni. Insieme all’intervento medico è scattata d’ufficio la segnalazione alle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della caserma di Castrignano del Capo, posta alle dipendenze della compagnia di Tricase diretta dal capitano Andrea Bettini, che hanno avviato le prime indagini interrogando alcuni testimoni.  Sono scattate anche le ricerche dell’arma bianca, che dovrebbe essere un coltello di piccole dimensioni o un taglierino, ma finora l’oggetto del ferimento sembra sparito nel nulla.  L’aggressore è stato invece individuato e per lui è scattata una denuncia alla procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Lecce. Il fascicolo relativo all’accoltellamento   è finito sul tavolo del sostituto procuratore Simona Filoni, pubblico ministero di turno la sera del ferimento. L’accoltellatore dovrà rispondere di lesioni aggravate; intanto il paese si interroga sul gesto brutale che ha visto protagonista il gruppo di minori.

Pubblicato il 20/12/2009


Condividi:

Articoli correlati