Lecce - Protesta Ordine giornalisti contro il Comune di Lecce

PROTESTA ORDINE DEI GIORNALISTI
DELLA PUGLIA SU "CHIUSURA" COMUNE DI LECCE


L'Ordine dei giornalisti della Puglia respinge nei toni e nel merito la decisione del Sindaco di Lecce, Paolo Perrone, che da questa mattina ha vietato l'accesso dei giornalisti a Palazzo Carafa, sede del Comune, a meno che siano state convocate riunioni del Consiglio, di commissioni o conferenze stampa.

In un comunicato stampa nel quale spiega le ragioni della sua scelta, il sindaco usa un tono inaccettabile nei confronti dei colleghi e delle colleghe che ogni giorno lavorano per le rispettive testate per informare i cittadini sulle attività dell'amministrazione comunale. Il sindaco parla di ''imboscate di giornalisti a caccia di qualche pseudo scoop'' e fa riferimento ad atteggiamenti ''che hanno sconfinato, a volte, nella maleducazione da parte di alcuni operatori del mondo dell'informazione''. Accuse generiche che offendono in modo indistinto tutti i colleghi che seguono l'attività amministrativa a Lecce. Invitiamo pertanto il sindaco, qualora lo ritenga, a segnalare all'Ordine i singoli casi di eventuali comportamenti scorretti, e ad astenersi dal trascinare nella polemica tutta la categoria con toni che riteniamo lesivi della dignità dei colleghi.

L'Ordine accetta di buon grado l'invito del sindaco ad un incontro chiarificatore, ma chiede che il primo cittadino ripristini da subito le condizioni normali di agibilità di Palazzo Carafa ritirando una disposizione che rischia di gettare un velo di opacità e scarsa trasparenza sull'attività di una Pubblica Amministrazione.

La Presidente
Paola Laforgia
 

Pubblicato il 05/07/2012


Condividi: