Una bufala lo sbarco della Lega Nord nel Salento

Ben riuscita la classica bufala diffusa via web

Una bufala lo "sbarco" della  Lega Nord sbarca nel Salento

 



Salento - Il termine tecnico è “fake”. Letteralmente significa “falso” ed è usato dagli utenti del web per indicare la classica bufala diffusa tramite internet da qualche buontempone, con il solo scopo di scatenare discussioni accese e farsi quattro risate alle spalle dei creduloni malcapitati. Ha colpito nel segno l’utente di Facebook che con nonchalance, venerdì scorso, ha annunciato l’inaugurazione di una nuova sezione della Lega Nord a Tricase, precisamente nella frazione di Sant’Eufemia. A convincere i più scettici è bastato dare riferimenti precisi: “Appuntamento il 25 febbraio alle 19.30. Vi aspettiamo numerosi”.

In termini di riuscita, lo scherzo ha avuto successo: la notizia ha iniziato a circolare sul web e sui social network. Si è diffusa come un virus da un profilo Facebook all’altro, collezionando centinaia di commenti inviperiti. E’ approdata in un attimo su Twitter e da qui ai media locali (e persino su qualche blog nazionale) il passo è stato breve. Inutile dire che il tono dei commenti, per lo più di salentini orgogliosi e piccati, va dallo sgomento alla rabbia. I più si dicono persino ansiosi di presentarsi alla fantomatica inaugurazione per rovinare la festa. Nasce un “comitato di accoglienza”, mentre qualcuno invita il futuro segretario cittadino a farsi avanti, con la malcelata intenzione di bucargli le ruote della macchina. Tra chi grida allo scandalo e chi invoca la guerra civile, spunta anche qualcuno che, con il piglio dell’investigatore, insinua qualche dubbio: “Io sono di Sant’Eufemia, qui la sede della Lega non esiste. Che sia una sede fantasma?”.

Per risolvere il mistero è bastata una telefonata al quartier generale della Lega Nord. Dalla segreteria federale di via Carlo Bellerio, nella periferia di Milano, risponde serafico il responsabile organizzativo del Carroccio, Gianfranco Sailmoiraghi: «Un avamposto della Lega in Salento? Confesso che ci farebbe piacere averlo, ma solo se fossimo noi a coordinare l’insediamento di una nuova sezione. Purtroppo, al momento non è prevista alcuna apertura ufficiale di una sede in Puglia: la Lega non c’entra e va tenuta fuori da questa iniziativa». Un bufala, appunto. Meditate, utenti di internet. Meditate.

Insomma: la Lega Nord torna a far parlare di sé nel Salento dopo le feroci polemiche attorno alla presenza di un ripetitore di Radio Padania.

fonte: nuovoquotidianodipuglia.it

Pubblicato il 30/01/2012


Condividi: