Gagliano - divulgazione di documenti privati

A giudizio impiegata del Comune

Divulgò documenti «segreti»? A giudizio impiegata del Comune

GAGLIANO DEL CAPO: rinvio a giudizio per una dipendente comunale. In un’aula di Tribunale dovrà difendersi dalle accuse di rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio e di diffamazione. La prima udienza del processo a Pasqualina Antonietta Ciardo, 49 anni, di Gagliano, è fissata per il 16 dicembre davanti alla prima sezione penale. 
Secondo l’Accusa, la dipendente si sarebbe procurata copia di registri, elenchi, atti e note destinati a rimanere segreti. I documenti sarebbero stati allegati ad una missiva di 78 pagine inviata a vari enti, fra cui anche l’Ordine degli assistenti sociali di Bari, allo scopo di accusare tutti gli amministratori comunali che si sono succeduti nel tempo e una dipendente che le era gerarchicamente superiore. Gli amministratori erano accusati di inefficienza, di sperpero del denaro pubblico, di malversazioni e di fare discriminazioni tra i dipendenti. Nei confronti di Francesca Sergi venivano sollevati dubbi sulla sua carriera e su come avrebbe raggiunto la posizione apicale dell’ufficio. 
Sia gli amministratori sia la dirigente si sono costituiti parte civile con gli avvocati Nicola Stefanizzo e Luigi Corvaglia. Il rinvio a giudizio non è un riconoscimento di responsabilità. Solo al termine del dibattimento potranno essere giudicate le condotte. Pasqualina Antonietta Ciardo è difesa dall’avvocato Mario Liviello.
 

fonte: gazzetta del mezzogiorno

Pubblicato il 24/06/2009


Condividi: